CF - Ecco quanto pesano a bilancio gli esuberi della Juventus

CF – Ecco quanto pesano a bilancio gli esuberi della Juventus

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’operazione cessioni ha il via in casa Juventus. Dopo l’addio di Matuidi, approdato in America a costo zero, sono molti altri gli esuberi che gravano nel bilancio bianconero. Il lavoro per i dirigenti non è semplice: i giocatori che dovrebbero non far parte del nuovo progetto tecnico sono molti e gli ingaggi che molti di essi percepiscono sono cospicui.

Calcio Finanza ha stilato una tabella (elaborazione presa dai dati di Juventus Spa e Gazzetta dello Sport per gli stipendi con cifre in migliaia di euro) dei possibili esuberi bianconeri con il prezzo d’acquisto, l’ammortamento nell’anno corrente, il costo minimo di cessione per evitare minusvalenze, stipendio netto e lordo di ciascuno di questi.

In questa stagione gli esuberi hanno avuto un peso per oltre 120 milioni di euro tra ingaggi e ammortamenti: una cifra che il club punterà a ridurre notevolmente, ond’evitare di cedere uno dei suoi prezzi pregiati, come Dybala. Tra gli esuberi spiccano i nomi di Danilo e Higuain con valori rispettivi di 31,137 e 18,259 milioni di euro. Cifre che difficilmente la Juve riuscirà a prendere da entrambi ed è per questo che si attuerà una politica simile allo scambio Pjanic-Arthur, in modo da dare respiro al bilancio bianconero. Stesso discorso per Bernardeschi e Douglas Costa che per motivi diversi hanno dimostrato diverse carenze, finendo quindi sulla lista dei papabili addii. Discorso diverso per Khedira che, come Matuidi, presumibilmente risolverà il proprio contratto. Nella lista dei partenti anche Perin, De Sciglio, Rugani e Pjaca.

Michele Lettieri

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy