Bentancur, la garanzia da cui ripartire

Bentancur, la garanzia da cui ripartire

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo quasi 100 giorni dall’ultima volta, l’Allianz Stadium di Torino è tornato ad ospitare un match ufficiale. La Juventus, con il minimo sforzo, ha staccato il pass per la finalissima di Coppa Italia, in programma per mercoledì 17 giugno. Dopo ben tre mesi di stop, non ci si poteva certamente aspettare un match scoppiettante, ma fra le fila dei bianconeri c’è chi si è dimostrato all’altezza delle aspettative di molti tifosi.

Chi ha visto la partita avrà già capito che stiamo parlando di Rodrigo Bentancur, ormai divenuto una garanzia per mister Sarri e per l’intero centrocampo bianconero. A pochi minuti dal fischio d’inizio, le probabili formazioni lo vedevano schierato davanti alla difesa, in quello che (a sua detta) è ruolo che predilige. Il tecnico bianconero ha invece pensato bene di impiegarlo come mezzala per gran parte della gara, ed il giovane uruguagio non ha ovviamente deluso. Al momento dello stop forzato dal Coronavirus, Bentancur era uno dei più in forma fra le fila della Juventus, ma ieri è persino riuscito ad oscurare i propri compagni di squadra grazie ad una prestazione di tutto rispetto. Fin dal primo minuto, Bentancur ha saputo prendere in mano le chiavi del gioco, supportando i tre attaccanti in fase di possesso ed aiutando le retrovie quando e se necessario. Maurizio Sarri, dopo soli 60 minuti, ha sfruttato la prima tranche di sostituzioni rivoluzionando il centrocampo, richiamando in panchina Douglas Costa, Matuidi e Pjanic, ma lasciando in campo fino alla fine il 22enne, che una volta abbassatosi in cabina di regia, ha avuto modo di orchestrare un centrocampo notevolmente offuscato.

Il Rodrigo che conosciamo oggi è completamente diverso dal ragazzino timido (seppur talentuoso) approdato a Torino nell’estate 2017. I primi due anni in bianconero gli hanno donato una maturità calcistica non indifferente, facendolo crescere in maniera a dir poco esponenziale. Ora sembra essere lui il leader del centrocampo. Sembra essere lui l’unico titolare inamovibile di un reparto che ha fino ad ora deluso. Sembra essere lui uno dei punti fermi di questa Juventus. Sembra essere lui la garanzia da cui ripartire.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy