Tavecchio: “Giusto fermarsi, ma se non si riprende il 3 aprile si va verso uno scenario tragico”

L’ex presidente della FIGC Carlo Tavecchio ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss della situazione che sta vivendo il sistema calcio durante l’emergenza Caronavirus: “Se il calcio italiano si ferma è una presa di posizione corretta e responsabile visto ciò che sta succedendo in Italia. Sicuramente è giusto mettere al primo posto la salute dei cittadini, ma se non si riprenderà a giocare il 3 aprile potrebbe aprirsi uno scenario tragico per tutte le squadre del nostro campionato”.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy