Conte: "Juve-Inter a porte chiuse? Difficile immaginarlo. Per noi è importante avere un programma chiaro"

Conte: “Juve-Inter a porte chiuse? Difficile immaginarlo. Per noi è importante avere un programma chiaro”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Come riportato da Sport Mediaset, Antonio Conte si è espresso sui canali ufficiali dell’Inter riguardo al derby d’Italia, in programma domani sera a porte chiuse. L’allenatore nerazzurro, che affronterà la sua ex squadra senza il supporto dei tifosi, ha riflettuto sul valore del pubblico allo stadio:

Juve-Inter a porte chiuse? Difficile immaginarlo. Il pubblico è un elemento troppo importante quando si gioca a calcio, specialmente in partite così belle“.

Conte ha poi parlato della condizione dei suoi, che scalpitano e hanno sete di vittoria, nonostante il momento particolare che la lega Serie A sta attraversando a causa dell’emergenza coronavirus:

Cambiare programmi e non giocare partite non è stato semplice. Bisogna adeguarsi e continuare a lavorare, e sotto questo punto di vista c’è grande spirito di sacrificio. I ragazzi hanno voglia e sono determinati, sappiamo di affrontare una grande squadra ma abbiamo l’ambizione di essere competitivi“.

Infine, una breve riflessione sul momento preoccupante che il nostro calcio sta vivendo, come riflesso delle difficoltà che il Paese si sta trovando ad affrontare:

È una situazione delicata, non possiamo restare indifferenti. Per noi è importante avere un programma ben chiaro, così da poter preparare tutto con il giusto tempo. Il calcio trasferisce sempre dei valori umani e sportivi e in un momento così delicato dobbiamo cercare di far sì che questo si verifichi con ancora più forza“.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy