Gravina: “Il calcio ha messo al primo posto la salute, ma sarebbe stato giusto trasmetterlo in chiaro”

gravina
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Presidente della FIGC Gabriele Gravina è intervenuto a Porta a Porta dove ha parlato del rifiuto della Lega Serie A di far trasmettere il campionato in chiaro:

La Lega ha detto no alla trasmissione in chiaro perché ci sono due vincoli, uno normativo e uno di rispetto di impegni già assunti, e ha deciso dopo aver avuto un contatto coi licenziatari. Certo l’idea del ministro Spadafora avrebbe portato ad un momento di distensione sociale di cui avremmo bisogno. La partita inaugurale di Euro 2020? Dobbiamo essere positivi, diamo un messaggio di speranza per il paese come sta facendo il calcio, che ha messo al primo posto la salute dei cittadini come sancito dalla Costituzione, anche se sta soffrendo tantissimo economicamente come tutto il paese.