Il Corriere di Torino spiega: “Juve-Inter, il fattore commerciale subentra a quello salutare”

Curva Sud Juventus Allian Stadium
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nella sua edizione odierna, Il Corriere di Torino titola: “Come se il criterio della residenza fermasse l’avanzare della pestilenza”.

Dopo che ieri è stata repentinamente rinviata Juve-Inter: stesso stadio, stesso virus del match di Coppa Italia con il Milan, che si giocherà regolarmente dopo soli tre giorni. E secondo il quotidiano, a questo punto ha fatto il suo ingresso un problema di tipo commerciale: gli spalti vuoti ripresi in mondovisione non sarebbero stati un gran spettacolo. L’impressione è che al diritto salutare, regolamentato con l’articolo 32 della Costituzione, si sia aggiunto il fattore commerciale.

Stamattina, ricorda il quotidiano piemontese, ci sarà il decreto del presidente del Consiglio dei ministri, che dovrebbero anche disciplinare le trasferte. E la partita di mercoledì all’Allianz Stadium dovrebbe vedere le porte aperte, tranne che per i tifosi provenienti da regioni con focolai.