Lione-Juventus, Sarri: "Sento più l'obbligo di dover vincere in Italia", Bonucci: "Con Chiellini cambia molto, ci dividiamo le responsabilità"

Lione-Juventus, Sarri: “Sento più l’obbligo di dover vincere in Italia”, Bonucci: “Con Chiellini cambia molto, ci dividiamo le responsabilità”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Live Sarri Conferenza

Maurizio Sarri e Leonardo Bonucci da poco atterrati a Lione hanno presentato il match in programma domani sera alle ore 21. I bianconeri affroneranno nella gara valida per gli ottavi di finale di Champions League il Lione.

BONUCCI

La Juve arriva carica e determinata a questo match. Veniamo da due partite positive che hanno ridato l’entusiasmo perso. Siamo pronti per questa grande partita e ritrovare Giorgio (Chiellini ndr) è importante per tutti e potrebbe essere l’arma in più, spero di poter continuare a vincere insieme a lui. Lione mi riporta alla mente grandi vittorie sia con la maglia azzurra che con quella bianconera, è il posto giusto per dimostrare che la Juventus c’è quando arriva il momento che conta. La Juve sta raggiungendo grandi traguardi non so cosa ci si aspetti al di fuori, i doveri sono rispettati. Inizia un altro momento della stagione e noi siamo pronti a viverlo con entusiasmo e voglia di arrivare in fondo.”

Sono le sensazioni a farci capire che siamo pronti per una partita, l’anno scorso nell’andata degli ottavi siamo stati puniti dai dettagli, eravamo meno esperti e dopo quella volta siamo maturati. Quest anno abbiamo un nuovo modo di vedere e interpretare le partite. “

Ho pensato potessimo vincere tutto nel 2016, quando siamo usciti con il Bayern Monaco, stavamo facendo una stagione eccezionale, oggi sono fiducioso e positivo come tutta la squadra, siamo pronti per il round finale e l’allenamento di oggi mi lascia ben sperare per domani.”

Le richieste di Sarri per noi difensori sono opposte rispetto a prima, prima si giocava 1 contro 1 mentre ora si gioca più di squadra, stiamo migliorando anche sotto questo aspetto ma serve molto allenamento e costanza, giocare ogni tre giorni rende tutto ciò più difficile. Ad oggi possiamo solo migliorare per concedere sempre meno.”

Con Chiellini accanto cambia molto, a parte la sintonia possiamo dividerci le responsabilità e guidare i più giovani con una semplice chiamata. Ad entrambi piace parlare durante la partita e aiutare gli altri. De Ligt sta imprando l’italiano ma in partita è ancora difficile e comunicare in inglese ci crea maggiore difficoltà, con Chiellini potremo migliorare anche sotto questo aspetto.”

Sono abituato a prendermi responsabilità e non mi pesa, voglio poter sognare e pensare di arrivare al traguardo.”

SARRI

Il coronavirus è un problema europeo, non solo italiano, in Italia facendo più tamponi è logico si abbiano più infetti, facendo meno tamponi si rileveranno meno infetti. I nostri tifosi hanno il diritto di essere qui.”

Sento molto più il peso in Italia dove abbiamo l’obbligo di vincere essendo i favoriti. In Europa ci sono squadre che hanno una potenza superiore alla nostra, un squadra più forte della nostra. Rientriamo nelle 10/12 squadre che hanno quel sogno anche se al momento in Italia è molto difficile poter raggiungere quel traguardo. Siamo fortunati a poter inseguire questo sogno.”

L’allenamento più bello della stagione l’abbiamo fatto in Arabia Saudita prima della finale di Supercoppa, quindi non mi fido completamente di ciò che vedo in allenamento, nonostante questo la squadra oggi si è allenata molto bene, se ci alleniamo così per tre mesi consecutivi diventiamo forti.”

Rabiot è in grande crescita e sta giocando con continuità, è un ragazzo che lascia costantemente la sensazione di poter fare sempre di più, ha un grande potenziale e siamo fiduciosi. Anche Platini ha faticato al suo approdo in Italia i primi mesi.”

Mi aspetto una prestazione di livello. Giochiamo contro una squadra tecnica con parecchi elementi di qualità tecnica e elementi di qualità fisica e rapidità. Abbiamo la necessità di fare una prestazione di alto livello per poter far arrivare il risultato.”

Il presidente ha detto che il nostro progetto è triennale, non credo che il mio futuro dipenda dalla vittoria della Champions.”

Ho le idee chiare per il centrocampo domani, è molto variegato a livello di caratteristiche dei giocatori. La partita di domani è complessa da interpretare in quanto loro a volte cercano di creare un gioco omogeneo mentre altre puntano sulla velocità nelle ripartenze. Sicuramente farà comodo un centrocampista rapido.”

Cristiano Ronaldo è apprezzato in tutto il mondo, è in grande forma, lo dicono i numeri ha fatto 15 o 16 goal nelle ultime 11 partite. Sta bene sia dal punto di vista fisico che mentale, è un giocatore trascinante sia in partita che in allenamento.”

Non abbiamo ancora deciso se Khedira e Douglas Costa saranno arruolabili domani. Ci fa piacere siano tornai in gruppo in questo momento della stagione, sicuramente avranno bisogno di altri allenamenti per poter tornare in condizione.”

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy