La Continassa è una scacchiera: il futuro di Rugani dipende dalle condizioni di Chiellini

Rugani e Chiellini
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Tre presenze in stagione per un Daniele Rugani che fatica a rientrare nelle gerarchie di mister Maurizio Sarri, suo storico mentore ai tempi dell’Empoli. La concorrenza fra le fila difensive della Juventus è fin troppo netta, con De Ligt e Demiral costretti a giocarsi una maglia da titolare ogni settimana. La domanda che molti tifosi si pongono è “perchè non cedere Rugani?”. Sarebbe la soluzione ideale, in teoria, perchè la Juventus riuscirebbe tra l’altro a rimediare circa 20 milioni di euro, ma la situazione potrebbe essere più complicata del previsto. Giorgio Chiellini è fuori dai giochi da mesi, a causa della rottura del crociato anteriore del ginocchio destro. Il capitano della Juventus è riuscito a bruciare le tappe, fissando il rientro per inizio febbraio, “mettendo in difficoltà” il proprio allenatore. Quest’ultimo conosce bene l’inestimabilità di Chiellini e vorrà certamente valutarne le condizioni così da inserirlo in lista Champions nella migliore delle ipotesi. Nel momento in cui il recupero del capitano bianconero dovesse subire una brusca frenata, la Juventus sarebbe comunque coperta con Daniele Rugani, ad oggi quarta scelta in difesa. Stando a quanto riportato dal Corriere di Torino, il futuro del 25enne dipende dalle condizioni fisiche di Chiellini. Il pronto recupero di quest’ultimo potrebbe comportare l’immediata cessione di Rugani, che ad oggi piace a Leicester, Everton e Milan. Una Juve senza fretta attende segnali positivi dal proprio capitano.

Alessandro Zanzico