Juve-Inter, è duello anche sul mercato: quanti obiettivi nel mirino

Juve-Inter, è duello anche sul mercato: quanti obiettivi nel mirino

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Come riportato dalla prima pagina odierna de “Il Corriere dello Sport”, tra Juventus e Inter è sfida scudetto anche fuori dal campo.

Marotta e Paratici, infatti, starebbero lavorando ad alcuni colpi per il mercato di gennaio, con l’obiettivo di rinforzare la rosa in vista dello sprint finale di stagione.

I bianconeri, dopo la recente delusione in Supercoppa, avrebbero deciso di rigettarsi sul mercato. Il centrocampo, al momento, appare il reparto del campo più in difficoltà, visti gli infortuni di Khedira e Ramsey e le difficoltà di ambientamento di Rabiot.

Emre Can, che fin qui ha trovato pochissimo spazio, potrebbe lasciare Torino già a gennaio, per trasferirsi a Parigi. Proprio per questo, la Juventus starebbe lavorando a un possibile scambio con il PSG, che porterebbe Paredes nel capoluogo piemontese.

Discorso diverso per Haaland: Paratici ha fretta di chiudere l’operazione, per non lasciarsi sfuggire una grande promessa del calcio europeo. Il calciatore potrebbe essere acquistato già a gennaio dai bianconeri, per poi restare altri sei mesi in prestito al Salisburgo.

In casa Inter, invece, si lavora in ottica “anti-Juve”. Antonio Conte lo sa bene: per tenere il passo della Vecchia Signora fino a maggio, la sua rosa ha bisogno di ulteriori innesti.

L’ex tecnico bianconero, a tal proposito, ha chiesto con insistenza Arturo Vidal, suo “allievo” negli anni torinesi e in rotta con il Barcellona.

Ma non solo: i nerazzurri continuano a seguire le piste Darmian e Kulusevski, anche se la trattativa per quest’ultimo appare decisamente complicata.

Simone Nasso

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy