Bunker Juve: ora la difesa fa meno paura

Bunker Juve: ora la difesa fa meno paura

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo un inizio di stagione, difensivamente parlando, da horror, il reparto arretrato della Juventus è tornato a dare le garanzie di un tempo.

Le rimonte subite da Napoli e Atletico Madrid sembrano ormai un lontano ricordo, e sono i numeri stessi a confermarlo.

La Vecchia Signora, infatti, è la squadra che ha subito meno reti in Serie A (nove in dodici giornate), seguita dal Verona a undici e da Inter e Cagliari a dodici.

Più equilibrio tra i reparti e maggiore attenzione sulle palle inattive: su questo ha lavorato mister Sarri per evitare di ricadere nei soliti errori di inizio stagione.

A questo bisogna aggiungere la progressiva crescita dei singoli.

Uno su tutti, Matthijs de Ligt, tra i migliori in campo nella sfida contro il Milan. Senza dimenticare Leonardo Bonucci, che dopo l’infortunio di Chiellini si è preso la Juventus sulle spalle, dimostrando di poter indossare la fascia di capitano con sicurezza e personalità.

Anche Alex Sandro si sta occupando con maggiore attenzione della fase difensiva (forse talvolta trascurando quella offensiva), così come Cuadrado, riscoperto terzino – con straordinari risultati in entrambe le fasi – dopo gli infortuni di Danilo e De Sciglio.

Simone Nasso


CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy