Matuidi: "Non c'è posto per il razzismo nel calcio. Mai pensato di lasciare la Juve"

Matuidi: “Non c’è posto per il razzismo nel calcio. Mai pensato di lasciare la Juve”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Torna a parlare Blaise Matuidi direttamente dal ritiro della nazionale francese. Dal quasi addio alla Juventus all’ultimo episodio di razzismo ai danni di Romelu Lukaku in Cagliari-Inter. Ecco le sue parole: “Voi parlate, io gioco. PSG? Tutto falso. Ho sempre detto di stare bene alla Juve. Tifo PSG sin da piccolo e giocare a Parigi mi ha permesso di realizzare un sogno. Ora sono fiero di giocare in uno dei migliori club al mondo. La concorrenza alla Juve mi stimola. Nel calcio nessuno ti regala nulla, tocca a te conquistarti un posto”.

Ancora sul razzismo: “Ho avuto anche io a che fare con il razzismo, ora è toccato a Lukaku. Servono provvedimenti, non c’è posto nel calcio per il razzismo. È un qualcosa che non vogliamo vedere, è un pessimo esempio per i più piccoli e faremo tutto il possibile per fermarlo. Per queste persone non c’è posto allo stadio”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy