Capello: “Conte e Sarri due professionisti. La Juve? Se arriva De Ligt…”

capello
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Corriere dello Sport di oggi ha pubblicato un’interessante intervista a Fabio Capello, ex allenatore della Juventus:

Su Sarri e Conte:

“Ma quali tradimenti, siamo professionisti! Chiedete al grande uomo del Triplete, “Mai una squadra che non sia il Chelsea…” e poi andò allo United. Bisogna solo dare il meglio dove si è, dove si sarà giudicati per il gioco e i risultati. Conte all’Inter? Lo cercavano in molti, se ha scelto l’Inter c’è un motivo: ho lavorato con Suning, ha un potenziale economico di altissimo livello e giuste ambizioni”.

Su Marotta e l’addio alla Juventus:

“La mia esperienza dice che all’Inter c’era bisogno di Marotta, che è arrivato per dargli un plus e conoscenza da vertice. L’addio di Marotta alla Juve? Credo che si sia trattato solo di divergenze sull’acquisto di Cristiano Ronaldo, questioni di bilancio”.

Sul mercato della Juventus:

“Se arriva De Ligt, con Rabiot già preso, e Ramsey, è un’annata da Champions. La Juve è la mia favorita. Sono tutti di livello superiore, cioè giocatori da Juventus. Higuain? Se ricordi, Gonzalo al Real l’ho portato io, è un ragazzo che è andato in confusione, ha perso la stima in sé stesso ma credo che se resterà alla Juventus sarà facile recuperarlo, un plus per Sarri“.

Infine, su Guardiola e Boniperti:

Guardiola alla Juve non ci ha mai pensato. Non ha mai pensato di lasciare Manchester, dove ha una squadra fortissima, la mia favorita l’anno scorso, e lavora per un City vincente, tant’è che vorrebbe Koulibaly. Klopp insegna. Boniperti? È stato il mio presidente, un grande presidente, gli faccio tanti auguri di cuore. Molti cercano di imitarlo, per ora non c’è riuscito nessuno”.

Simone Nasso