FIGC, Gravina: "Stiamo riflettendo su annullamento della recompra"

FIGC, Gravina: “Stiamo riflettendo su annullamento della recompra”


Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, intervenuto ai microfoni di Sky, ha fatto il punto su alcune questioni di rilievo presenti sull’agenda della federazione.

DIRITTO DI RECOMPRA

“La recompra è un provvedimento che è stato adottato in periodo commissariale, stiamo riflettendo e spero di proporre la modifica della norma entro il 20 marzo, in modo che il Consiglio Federale possa annullare questa novità”. L’annullamento della clausola della recompra andrebbe a ledere, allo stato attuale, le strategie di mercato di alcune squadre che, nel cedere alcuni dei propri talenti, si sono tutelate apponendo in sede contrattuale la suddetta clausola. La Juventus, per esempio, nel cedere Rolando Mandragora e Marko Pjaca rispettivamente all’Udinese e alla Fiorentina ha voluto che fossero inserite nei contratti apposite clausole di recompra dei giocatori.

Gravina si è anche espresso sul tema delle esclusioni in Serie C: “Porteremo all’attenzione del Consiglio Federale una norma che prevede un massimo di due rinunce. In caso di rinuncia al campionato tutti i risultati saranno azzerati”.

STIPENDI E NOVITÀ

“Dalla prossima stagione vi sarà una nuova norma che prevede in base alla quale, in caso di mancato pagamento degli emolumenti per due bimestri, si è esclusi dal campionato. […] Da luglio vorrei far partire in via sperimentale il progetto rating, dobbiamo attivarci per valutare la credibilità dei soggetti che entrano nel nostro calcio. Ha perso appeal”.

ULTIME NOTIZIE