Martin Caceres, quando l'amore per i colori vale più di tutto

Martin Caceres, quando l’amore per i colori vale più di tutto


Il terzo esordio in maglia bianconera di Martin Caceres non è stato proprio positivo per usare un eufemismo. Per precisare, il pareggio in casa contro il Parma non è arrivato solo per colpa sua, il demerito della retroguardia della Juventus è stato generale e di certo l’uruguaiano è stato al centro del banco di imputazione. Però spezziamo una lancia a suo favore: giocare in una squadra nuova con una settimana e mezzo di allenamenti non è facile.

Anche oggi l’inizio di match non è stato semplice, il Sassuolo ha pressato altissimo ed ha messo in difficoltà il giro palla, Rugani e Caceres avevano quasi fatto la frittata passandosi un pallone orizzontale intercettato da Djuricic che si è immolato in porta. Da lì in poi la personalità dei Campioni d’Italia si è imposta sugli emiliani e di conseguenza anche la solidità difensiva è tornata ad alti livelli.

Martin Caceres ha dimostrato un netto miglioramento rispetto al match precedente, che è dipeso perlopiù dalla prestazione generale della squadra. Allegri ha anticipato che in questa settimana ritorneranno Chiellini, Bonucci e Barzagli, quindi lo spazio l’ex Barcellona si ridurrà ulteriormente. Nel momento in cui ha accettato di tornare l’ex Barcellona sapeva che questo momento sarebbe arrivato, il suo spazio si ridurrà notevolmente ma l’amore per i colori bianconeri valgono più di un posto da titolare fisso.