ReLIVE | Conferenza di Allegri: "Fino alla fine dell'anno faremo molti gol su punizione. In porta? Domani gioca Szczesny"

ReLIVE | Conferenza di Allegri: “Fino alla fine dell’anno faremo molti gol su punizione. In porta? Domani gioca Szczesny”


Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara con il Sassuolo di domani.

“A Paulo è stata data la fascia di capitano e la numero 10, questi fattori implicano grandi responsabilità. Ha capito l’errore e ha chiesto scusa, nulla di più, il caso è chiuso. Siccome sento dire tante cose, Dybala non ha cambiato posizione, è questione di chi gli gioca affianco. Quest’anno c’è Ronaldo che ha caratteristiche completamente diverse. Paulo gioca nella stessa posizione e gioca gli stessi palloni. Io non gli dico di giocare terzino. Lui ha sempre aperto l’azione e l’ha sempre chiusa. Quest’anno ha avuto occasioni ma non gli sono andate bene. Una squadra ha bisogno di giocatori che si compensano a vicenda”.  

Non mi hanno dato fastidio queste deroghe alla professionalità abituale. Io sono molto contento perché Paulo ha capito l’errore e ha chiesto scusa. Questo deve essere un gruppo in cui vi deve essere rispetto. Douglas Costa? Ha iniziato la stagione molto bene, poi ha fatto quella cavolata contro il Sassuolo, ha preso quattro giornate, è tornato e ha subito un piccolo infortunio. Su lunedì? Sono ragazzi, ma devono essere bravi a gestire quei momenti lì. Non posso dire niente. Si tratta di gestione della vita privata… riguardo l’incidente: meno male che non sia successo nulla”.

Per quanto riguarda gli infortunati siamo a buon punto, così potete scrivere ‘Torna la BBC’ (ride n.d.r.). La Juventus non può fare tre gol a partita, ha sessanta punti ed è la miglior difesa. Sono stati crocefissi i difensori centrali che comunque hanno fatto una buona partita. Domani Dybala? Ballottaggio con Bernardeschi domani, devo decidere. Potrebbe giocare De Sciglio affianco a Rugani, Caceres e Alex Sandro“.

Khedira è un giocatore di spessore internazionale. Se domani gioca? Dipende da chi gioca tra Bernardeschi e Dybala. Sabato ha preso due pali, si è sentita la sua presenza. Sono contento di come stiamo fisicamente, siamo in crescita: è un buon segnale. Ciò in cui bisogna rientrare è proprio la questione della Champions. Noi abbiamo un campionato da vincere, quando arriva la Champions si pensa a quella. Khedira gioca se gioca Bernardeschi, altrimenti gioca Bentancur”

Matuidi? Sta bene. Sabato ha fatto una buona partita. Anche lui ha bisogno di determinati compagni affianco. Per quanto riguarda la porta, rientra Szczesny, che aveva bisogno di riposare”. 

Io dico che Caceres è un grande giocatore, ha fatto un’ottima partita, ma come dico sempre i difensori fanno grandi partite quando sono aiutati dai centrocampisti e dagli attaccanti. Nel secondo tempo abbiamo spaccato la partita e noi dove dobbiamo tornare ad essere squadra deve essere la fase difensiva, dove bisogna fare sacrifici. Sabato scorso la percezione è che siamo stati vulnerabili, ma non perché mancavano Bonucci e Chiellini, ma perché abbiamo difeso male. Bastava gestire di più la palla e si portava a casa il risultato. Caceres è stato un grande acquisto, io sono molto contento di Martin, anche perché all’occorrenza può fare anche il terzino”. 

“Sulle punizioni? Magari adesso per otto partite faremo dieci gol su punizione. Sono momenti della stagione. Io dico che da qui alla fine dell’anno faremo diversi gol su calcio piazzato”.