Pogba-Juventus: tra nostalgia e presente, la sfida di Paratici

Pogba-Juventus: tra nostalgia e presente, la sfida di Paratici


Paul Pogba alla Juventus è ricordo indelebile per tutti coloro i quali hanno vissuto gli anni vincenti dei bianconeri: arrivato nel silenzio generale ed etichettato come giovane promessa soffiata al Manchester United il francese, contribuendo alle vittorie del club, ha visto il suo valore aumentare a dismisura ad ogni stagione passata in bianconero, fino al ritorno milionario nelle file dei Red Devils.

L’ipotesi di un suo ritorno alla Juventus è molto difficile, come ha recitato anche Allegri nella conferenza stampa di ieri, ma in verità il Campione del Mondo non ha mai dimenticato gli anni trascorsi sotto la Mole, indubbiamente i migliori per il suo processo di maturazione calcistica ed umana. Il Manchester United, d’altro canto, non ha alcun bisogno di liberarsi del suo gioiello e spara alto per il suo cartellino: almeno 80 milioni di euro. Qui entra in gioco Fabio Paratici: il ds bianconero sta studiando quali carte può mettere in gioco per provare a centrare un altro colpo da sogno. Alex Sandro o Douglas Costa, ad esempio, sono da tempo rinomati obiettivi dei Red Devils, che nel caso di acquisto di uno dei due potrebbero pensare di abbassare le pretese per Pogba.

La sfida più grande per Paratici, al momento, pare proprio questa: trovare il giusto compromesso, perché è giusto ricordare che i sogni son desideri.