Osvaldo a GdS: "Alla Juve tutti soldatini? Se non capisci è un problema tuo"

Osvaldo a GdS: “Alla Juve tutti soldatini? Se non capisci è un problema tuo”


Ha scelto la via del rock Pablo Daniel Osvaldo, la sua vera passione. Ed è proprio alla fine di un suo concerto che l’italo-argentino, ex attaccante della Juve, ha raccontato alcuni aneddoti della sua vita da calciatore.

LA PARENTESI BIANCONERA
Osvaldo ha indossato la maglia 18 della Juventus dove, secondo Cassano potrebbero giocare solo ‘soldatini’:
“Io alla Juve sono stato bene, è normale che ti venga richiesto di rispettare certe regole anche per una questione d’immagine del club. Se non lo capisci, il problema sei tu”.

LA NUOVA VITA DA ROCKER
Questa vita da zingaro mi piace da morire, tra trasferimenti in pulmino e orari un po’ sballati. Non è che perché un calciatore guadagna bene ed è un personaggio pubblico gli puoi dire di tutto. Se mi incontri per strada e mi insulti, io ti meno. Giocare? Non faccio più un cazzo. Gioco di rado con gli amici. In tv guardo ogni tanto solo il Boca”.