La Juventus e Ronaldo: proiezioni mostruose

La Juventus e Ronaldo: proiezioni mostruose


Con la vittoria al cardiopalma maturata contro la Sampdoria, la Juventus raggiunge quota 53 punti in campionato. Numeri mostruosi, numeri da record, soprattutto se affiancati dalle proiezioni di quelle che potranno essere le cifre di fine stagione. I ragazzi di Allegri infatti possono puntare, mantenendo lo score visto fino ad ora, al super traguardo di 108 punti, che straccerebbe qualsiasi altro record precedente, finanche quello dei 102 punti stabilito dalla Juventus di Conte nella stagione 2013/2014.

“RONALDO IN ITALIA NON SEGNA”

A tutti coloro i quali hanno avuto la presunzione di pronunciare questa frase, Ronaldo ha risposto segnando 14 gol nelle prime 19 partite (di cui 18 giocate da titolare e una da subentrato), cifre che lo porterebbero a fine anno alla straordinaria cifra di 28 gol. Sarebbe, manco a dirlo, un altro record: l’ultimo esordiente a segnare così tanti gol fu l’altro Ronaldo, il fenomeno, che nella stagione 1997-1998 siglò la bellezza di 25 reti in 34 partite. Mica male!