Serie A, Gravina: "Sabato si gioca. Una risposta a chi vuole contaminare il calcio"

Serie A, Gravina: “Sabato si gioca. Una risposta a chi vuole contaminare il calcio”


Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio, il giorno dopo Inter-Napoli interviene commentando i cori razzisti a Koulibaly e gli incidenti fuori dallo stadio che hanno portato alla morte del tifoso Daniele Belardinelli.

«Sospendere il campionato? Sabato si gioca, il campionato non si ferma.
E’ una risposta a chi sta cercando di contaminare il nostro mondo. 

La linea deve essere molto dura, sono in attesa di capire le decisioni del Giudice sportivo, ma bene ha detto il questore Cardona sui provvedimenti che proporrà. Io mi devo preoccupare della parte sportiva, quello che emerge ieri da questo punto di vista sono i cori razzisti nei confronti di Koulibaly. La norma in merito è chiara, l’arbitro non può in questo momento interrompere la gara. Un approfondimento con il ministero dell’interno può aiutare a focalizzare meglio questa norma, ma al momento l’unico soggetto che può interrompere è il responsabile della sicurezza dell’ordine pubblico. L’arbitro di ieri ha applicato le regole del gioco, non ha fatto nulla di sbagliato».