Verso Juventus-Inter: Allegri si affiderà al 4-3-1-2. A centrocampo torna Pjanic. In attacco Dybala giocherà alle spalle di Mandzukic e CR7

Verso Juventus-Inter: Allegri si affiderà al 4-3-1-2. A centrocampo torna Pjanic. In attacco Dybala giocherà alle spalle di Mandzukic e CR7


AGGIORNAMENTO 19.00 La squadra è in arrivo all’Allianz Stadium. Massimiliano Allegri questa sera rispetto all’ultima sfida che ha visto i bianconeri contro la Fiorentina, avrà a centrocampo Miralem Pjanic

AGGIORNAMENTO 17.00 Ecco la quasi certa formazione che scenderà all’Allianz questa sera: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Ronaldo.

AGGIORNAMENTO 15.00 Dopo le 17 i bianconeri faranno la riunione tecnica e Massimiliano Allegri comunicherà la formazione alla squadra.

AGGIORNAMENTO 13.45 La probabile formazione bianconera che scenderà in campo questa sera contro l’Inter sarà:  Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Ronaldo.

AGGIORNAMENTO 13:30 Mister Allegri questa sera si affiderà ad un probabile 4-3-1-2. Tra i pali come sempre Szczesny. In difesa da destra verso sinistra confermati Cancelo, Bonucci, Chiellini e De Sciglio. A centrocampo giocherà regolarmente Bentancur, insieme a lui Pjanic e Matuidi. In attacco dietro a Cristiano Ronaldo e Mandzukic si muoverà Pulo Dybala.

Ci siamo, mancano solo poche ore al derby d’Italia. Una rivalità storica, quella fra Juventus e Inter, che riesce ogni stagione a regalarci match ricchi di emozione e adrenalina. Da quando lo strapotere bianconero si è imposto in Serie A, l’Inter è riuscita a vincere solo 3 volte. I successi dei bianconeri ammontano a 10 vittorie contro i rivali di sempre, mentre per ben 6 volte, il risultato finale è stato un pareggio.
Una Juventus che si presenta a questo match da strafavorita, ma sappiamo bene come questo genere di partite possa nascondere grandi sorprese. Lo sa bene l’Inter che, nella sua annata migliore, venne sconfitta dalla Juventus del settimo posto. Sarà una partita che riguarderà moltissimo i singoli, nel dettaglio, gli analisti, avranno due scontri sotto la lente d’ingrandimento. Il primo sarà certamente quello fra i registi Pjanic e Brozovic, entrambi grandi assist-man del campionato. L’altro non può che essere quello fra i due uomini di punta Ronaldo e Icardi. Quest’ultimo avrà modo di potersi mettere in luce proprio a discapito del cinque volte pallone d’oro.

eva

La Juventus scenderà in campo con il consueto 4-3-3. Pochi i dubbi per mister Massimiliano Allegri, il quale confermerà molto probabilmente la difesa scesa in campo a Firenze: Szczesny, Cancelo, Bonucci, Chiellini e De Sciglio. Quest’ultimo chiamato nuovamente in causa per sostituire l’ancora infortunato Alex Sandro. Dopo poche ore di paura è stata confermata la presenza di Rodrigo Bentancur nel reparto di centrocampo. L’uruguagio pare abbia già smaltito i problemi alla schiena e sarà inserito nel centrocampo a tre assieme agli altri due titolarissimi Pjanic e Matuidi. Considerati Ronaldo e Mandzukic due pezzi inamovibili del tridente offensivo, mister Allegri dovrà solo scegliere il terzo uomo da schierare in attacco. Poche le possibilità per il jolly Cuadrado. Quest’ultimo potrebbe servire a partita in corso sia come centrocampista che come terzino nel momento del bisogno. Niente maglia da titolare per Bernardeschi, fresco rientrante da un infortunio, ma risorsa da panchina d’oro. Il duello sarà fra Douglas Costa e Paulo Dybala, con quest’ultimo favorito sul velocista brasiliano. Nonostante le marcature stiano venendo meno, la Juventus ha bisogno del ripiego del proprio numero 10, adattato quasi come collante fra centrocampo e attacco.

 

Alessandro Zanzico

ULTIME NOTIZIE