Juve-Spal 2-0, le pagelle. Ronaldo mai banale, Douglas Costa torna a splendere

Juve-Spal 2-0, le pagelle. Ronaldo mai banale, Douglas Costa torna a splendere


Il ritorno in campo della Juventus dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali coincide con una netta vittoria casalinga per 2-0 nei confronti della Spal. Decidono il match le reti del solito Cristiano Ronaldo e di capitan Mario Mandzukic.
Questi i giudizi alla squadra di Allegri.

LE PAGELLE

Perin 6 – Controlla senza patemi d’animo un paio di conclusione ferraresi, per il resto normale amministrazione.

De Sciglio 6,5 – Prestazione positiva per l’esterno classe ’92 dopo la parentesi con l’Italia di Mancini. perfetto l’intervento in chiusura su Antenucci con cui rimedia ad un suo precedente errore; si fa vedere con puntualità in zona d’attacco arrivando anche al tiro.

Bonucci 6,5 – Fisicamente Petagna è un osso duro che riesce a limitare senza particolari problemi. Preciso il lancio con cui dà il via alla corsa di Ronaldo che porta al raddoppio bianconero.

Rugani 6 – Dopo le discussioni in settimana seguite alle dichiarazione del padre che invocava maggior minutaggio per il figlio, il centrale toscano gestisce gli avanti spallini in coppia con Bonucci con grande tranquillità.

Alex Sandro 6,5 – Quando la testa è sulla partita ha pochi rivali nel ruolo: straripante quando parte palla al piede sfruttando la sua grande fisicità. Esce per un problema fisico da valutare per le prossime partite (dal 86° Chiellini S.V.).

Cuadrado 6 – L’impegno non manca mai così come i chilometri macinati sulla fascia destra. Manca però quello spunto in dribbling che lo contraddistingueva qualche anno fa.

Bentancur 6 – Il mediano uruguagio è diventanto ormai una certezza per mister Allegri e per i compagni di squadra. L’avversario non era chiaramente dei più probanti ma quando il pallone transita nelle sue zone viene domato sempre nella migliore delle maniere.

Pjanic 6 – Stringe i denti dopo i problemi muscolari avuti con la sua Nazionale vista l’emergenza in mediana dei suoi. Solito mash-up di corsa e palleggio a cui aggiunge l’assist da fermo al bacio per l’1-0 di Ronaldo.

Douglas Costa 6,5 – Primo tempo con pochi dei suoi consueti strappi palla al piede. Si accende nella ripresa quando prima fa ammattire gli avversari, poi rimedia l’ammonizione di Fares che è costretto a stenderlo con le cattive. Sfiora anche la gioia personale stampando un mancino terrificante sulla traversa (dal 73° Matuidi 6 – Rientrato ieri dalla pausa concessagli da Allegri, entra per scaldare i motori e far rifiatare il compagno).

Mandzukic 6,5 – Con la fascia da capitano sul braccio combatte ancor di più (se possibile) facendo a sportellate con la difesa ospite. Da opportunista sfrutta la ribattuta rivedibile di Gomis per infilargli il pallone alle spalle ed esultare con un bacio allo stemma juventino.

Ronaldo 7 – Il gol è un capolavoro di coordinazione, tempismo e tecnica individuale: di controbalzo spedisce il pallone sotto la traversa dando l’impressione di saperlo fare anche ad occhi chiusi. Decisivo anche in occasione della rete di Mandzukic quando brucia in velocità Felipe e regala un cioccolatino a Douglas Costa.

All. Allegri 6,5 – Lancia un 4-4-2 offensivo dando spazio alla velocità di Douglas Costa e Cuadrado sulle fasce rimediando così alle indisponibilità in mezzo al campo. La squadra ci mette qualche minuto di troppo a carburare e far gol all’avversario, poi però sigla il secondo gol a inizio ripresa evitando i rischi corsi nelle ultime partite allo Stadium.

GLI AVVERSARI

Spal (3-5-2): Gomis 5; Cionek 5, Felipe 5, Bonifazi 5,5; Lazzari 6, Missiroli 5,5 (dal 59° Valoti 5,5), Schiattarella 5,5 (dal 83° Valdifiori S.V.), Kurtic 6, Fares 5,5; Antenucci 5, Petagna 5 (dal 85° Paloschi S.V.). All. Semplici 5,5.

Loading...