ReLive - Conferenza stampa Allegri: "Domani gioca Perin. Possibile panchina per Dybala"

ReLive – Conferenza stampa Allegri: “Domani gioca Perin. Possibile panchina per Dybala”


Alle 12:00 Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa dalla Press Room dell’Allianz Stadium. Il tecnico livornese ha presentato la gara che si giocherà domani alle ore 18:00 contro la Spal.

RONALDO

“Ronaldo fuori dal Pallone d’oro? Lui sta bene, per quello che ha fatto meriterebbe di vincerlo”.

DYBALA

“Il gol in Nazionale è un passo in avanti per l’autostima. Paulo tiene tanto all’Argentina. Lui è in crescita costante dal primo anno alla Juve. Le difficoltà aumentano sempre, ha iniziato molto bene e sta crescendo a livello fisico e mentale. La sua crescita dipende dalla sua volontà. Domani titolare? È rientrato giovedì, ieri ha fatto un defaticante, domani vedrò. Probabile che parta dalla panchina. Sicuro giocheranno Mandzukic e Ronaldo. Paulo esprime le sue qualità migliori quando fa quasi il centrocampista. Dà una mano nell’uscita della palla e poi va a rifinire per Ronaldo o Mandzukic. Questi ultimi due in fase di uscita e in costruzione ci danno meno rispetto a Dybala”.

CENTROCAMPO

“Bisogna far giocare quelli che ho a disposizione. Khedira è fuori, Emre Can è tornato e tra un po’ di settimane sarà a disposizione per la squadra. Matuidi aveva bisogno di riposo e gli ho dato 3 giorni, oggi torna. Ha giocato tante partite anche se ho cercato di risparmiarlo quando ho potuto. Domani valuterò se farlo partire titolare o meno. Gli ho dato 3 giorni liberi per farlo riposare, magari lo farò giocare dall’inizio anche se lo vedo molto improbabile. Abbiamo Bentancur e Pjanic, ci sistemeremo con i giocatori che abbiamo ma non siamo in emergenza. Bentancur è migliorato molto. Mi dispiace molto per Khedira perché stava tornando ad una buona condizione a livello fisico e mentale. La squadra sta bene fisicamente e mentalmente. La squadra con due mediani ha bisogno della difesa a tre? Dipende da chi gioca dietro. Magari metto Cancelo o Cuadrado mezz’ale. Anche Douglas sta bene. Ho molte soluzioni”.

MOMENTO

“Domani è la partita dopo la sosta che in abbiamo circostanze abbiamo pagato. Domani dobbiamo fare un buon approccio. Martedì vogliamo qualificarci e proseguire bene in campionato. Ora abbiamo un pezzo di stagione importante ma dobbiamo ancora fare molto per prenderci un po’ di giorni di vacanza”.

SPAL

“Spal meglio da affrontare prima o dopo la sosta? Dipende dal risultato di domani! La squadra gioca bene, costruisce da dietro e ha buone trame di gioco. La Spal ha vinto a Roma giocando una bella gara, ha fatto risultati importanti fuori casa. È una squadra fisica e aggressiva, recupera molti palloni. Serve una partita seria sapendo che la Spal è una delle squadre di bassa classifica più difficili da affrontare”.

MANDZUKIC

“Mandzukic segna molto? Il calcio non è una scienza esatta ed è fatto di alchimia: Ronaldo e Mandzukic quando sono insieme hanno un’ottima intesa. Anche Paulo e Ronaldo si trovano bene, ma hanno giocato meno insieme. Mi piacciono molto anche quando giocano tutt’e tre. La squadra si esprime bene in ogni modo. Dipende dalla disponibilità dei giocatori e noi siamo sulla strada buona. Bisogna continuare a giocare per conoscersi meglio. Ronaldo ha alzato il livello di attenzione”.

PERIN

“Domani gioca Perin. A livello tecnico Perin e Sczcesny sono sullo stesso livello. Comunque Tec è il primo portiere, ma comunque farò giocare Perin anche per far riposare il polacco. Sczcesny sta migliorano anche a livello mentale. L’anno scorso ha giocato 20 partite, alla Roma non giocava tanto… Doveva trovare un livello mentale per giocare ogni 3 giorni e lo sta facendo. Ogni tanto però lo faccio recuperare perché Perin è un grande portiere e sta facendo grandi allenamenti”.

PJANIC

“È diventato talmente bravo che a un certo punto lo tolgo. È un giocatore con buone geometrie, vede più sul lungo e a Milano ha giocato una bella partita anche come traiettorie. È migliorato anche nelle palle intercettate che servono per il contropiede”.

CLASSIFICA

“Per mantenere il +6 in classifica serve vincere. Non ci aspetta un tour de force ma delle partite da giocare. Tra il Torino e la Roma avremo una settimana, avremo i tempi di recupero. Dobbiamo solo giocare e ottenere più punti possibili. Non ho visto il calendario del Napoli ma so che noi dobbiamo vincere. Pensiamo partita dopo partita”.

MERCATO

“La rosa è a posto così, ho già tanti giocatori, non so più dove metterli! Mi vanno bene i giocatori che ho”.

CHIELLINI

“Giorgio con l’avanzare dell’età è diventato più bravo. Lui può giocare nella difesa a 3 o con due centrali. Ha giocato con la Nazionale, veniva da un po’ di partite. Vedrò se farlo giocare. In caso metterò Rugani o Benatia”.

RUGANI

“Partiamo dal presupposto che la Juve ha cinque difensori ed è difficile trovarne di più bravi. Non do giudizi sulla Nazionale, è un problema di Mancini. Rugani con la Juve ha giocato a Empoli, ha fatto una bella partita. Anche Benatia ha fatto una bella partita a Milano e c’era bisogno di un difensore come lui. Magari domani se non metto Chiellini metterà Rugani. Dipende dalle gara, ognuno gioca in base alle gare che può fare. Sono tutti bravi, sia quelli con più che con meno esperienza”.

INFORTUNATI

“La caviglia di Khedira non sta bene, lo vedremo tra due settimane. Forse Bernardeschi rientrerà per martedì”.

DOUGLAS COSTA

“Douglas sta bene, può fare la differenza e deve segnare di più. Stava giocando bene, poi ha combinato un casino con il Sassuolo e tutto è andato male. Comunque sta bene e può giocare dall’inizio o a partita in corso. È un valore aggiunto”.

ULTIME NOTIZIE