Primavera: troppa Atalanta per la Juventus di Baldini

Primavera: troppa Atalanta per la Juventus di Baldini


La Juventus Primavera di Francesco Baldini esce sconfitta in Campionato a Vinovo, contro l’Atalanta per 5-1. Dopo la convincente vittoria contro il Sassuolo, la Juventus non riesce a superare gli uomini di Massimo Brambilla e si piega a causa delle reti di Colpani (2), Kulusevski, Zortea e Piccoli. Gol della bandiera della Juventus di Petrelli. Prossima sfida in Youth League contro il Valencia.

LE SCELTE DI BALDINI

Il tecnico della Primavera opta per un inedito 3-5-2 contro i bergamaschi. In mezzo al campo la scelta è ricaduta su Nicolussi Caviglia che gestisce il gioco ed al suo fianco la scelta è ricaduta su Morrone;in attacco, invece, duo inedito Moreno-Petrelli.

LA CRONACA DEL MATCH

In una serata piovosa al campo Ale & Ricky di Vinovo, va in scena Juventus-Atalanta. Inizio di gara non facile per i ragazzi di Baldini, i quali non riescono ad esprimere il proprio gioco al meglio. La velocità nel gioco tattico degli uomini di Brambilla, in questa prima frazione fa la differenza. Le prime azioni degne di nota, arrivano infatti da parte dei neroazzuri. e dopo qualche minuto arriva la rete dell’Atalanta. Bella azione di tutto il collettivo, concretizzata al 25′ da Kulusevski con un mancino sul secondo palo. Poca Juventus in questa prima frazione di gara, che alleggerisce la pressione degli ospiti con qualche conclusione , senza fortuna. Al 30′ l’Atalanta ci riprova e va vicinissima al raddoppio: assist di Peli per Colpani, che spedisce però il pallone sul palo. Al 38′ ci prova Petrelli, ma il suo tiro viene respinto dal portiere. Non passa molto e l’Atalanta raddoppia: al 43′ Zortea si inserisce in area e lascia partire un mancino che batte il portiere bianconero Loria. Finisce così la prima frazione di gara.

SECONDO TEMPO

Pronti via, subito due cambi per la Juventus di Baldini: Moreno-Frederiksen, Capellini-Bandeira. La seconda frazione comincia con una Juventus più convinta. I bianconeri sfruttano di più il centravanti Petrelli, che prova con qualche conclusione a risollevare le sorti del match. Dopo qualche azione pericolosa la Juventus cade di nuovo. Al 51′ arriva il tris dell’Atalanta: Colpani al limite dell’area si libera di Serrao con una finta e mette alle spalle di Loria. Juventus in difficoltà, contro un Atalanta che però esprime un bel calcio. Dopo qualche cambio, prova a rialzarsi la Juventus. Dopo due azioni pericolose di Peli, i bianconeri accorciano le distanze. Al 62′ è bravo Elia Petrelli a prendersi il pallone, a controllarlo e a trafiggere il portiere ospite Carnesecchi. Al 70′ grandissima parata di Loria bravo a distendersi su tiro ancora di Kulusevski. Questa azione pericolosa è però un campanello d’allarme per i bianconeri. Al 73′ arriva il poker dei neroazzuri: Peli sulla destra inventa un assist al bacio per Piccoli, che deve solo appoggiare in reteLa Juventus non riesce a rialzarsi e addirittura subisce il quinto gol. Al 78′ arriva il colpo di grazia per i ragazzi di Baldini. Colpani. Bravo Colley a correre sulla fascia fino in fondo ed a servire a Colpani, il gol che chiude il match. Il match scivola cosi alla conclusione. Troppa Atalanta per la Juventus, che scappa così in vetta alla classifica del campionato Primavera.

Loading...