Cristiano Ronaldo e Mario Mandzukic: lo Yin e Yang di questa Juventus

Cristiano Ronaldo e Mario Mandzukic: lo Yin e Yang di questa Juventus


Fino a pochi mesi fa, in parallelo con l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla corte di Massimiliano Allegri, i tifosi bianconeri hanno iniziato ad ipotizzare il tridente che avrebbe conquistato l’Europa: Dybala-Ronaldo-Douglas Costa. Un trio composto da tecnica, velocità e qualità, tanto da far invidia a diversi top club.
A distanza di tre mesi circa, le gerarchie del reparto offensivo bianconero sono cambiate: Douglas Costa è tornato ad essere il “dodicesimo” uomo e la riserva di lusso che serve sempre a partita in corso; la Joya ha concepito un nuovo ruolo, quasi da centrocampista, che sembra essere adatto per lui sebbene ne risentano i goal dello stesso Dybala; mentre il perno principale dell’attacco è diventato Mario Mandzukic. Lo stesso croato messo in discussione nella finestra di mercato estiva, lo stesso calciatore considerato vecchio oramai da tre anni e lo stesso ragazzo che ogni anno trova il modo di essere titolare in una Juve sempre più forte. Affiancato a CR7 nelle prime uscite stagionali, gli è stato chiesto di fare “il Benzema”, ma il buon vecchio Mario Mandzukic ha fatto molto, molto di più.

Per quanto se ne possano sentire sul numero 17 bianconero, la sua utilità nella rosa della Vecchia Signora è indiscutibile. Si tratta infatti dell’unico centravanti di ruolo assieme a Kean, un giocatore capace di cambiare il destino di un match in un paio di azioni. In ausilio del croato, i numeri di questa prima parte di stagione: 6 tiri in porta e 5 goal (83% di realizzazione). Un goal ogni 139 minuti per Mandzukic il quale, in proiezione, può superare quota 15 goal quest’anno.

Assieme a Cristiano Ronaldo, questi numeri acquisiscono un valore ancora più alto. Nei 26 goal fatti dalla Juventus fino ad ora, ben 13 sono stati messi a segno dal tandem Ronaldo-Mandzukic. CR7 ha trasformato in goal gli unici due assist forniti da Mandzukic. Quest’ultimo, a sua volta, ha approfittato per ben tre volte dei passaggi perfetti forniti del portoghese per andare in goal.
Numeri da ampia intesa quelli appena narrati, i quali lasciano ampiamente trapelare l’importanza di Mario Mandzukic titolare in questa Juventus.

Alessandro Zanzico

ULTIME NOTIZIE