Chiellini a Sky: "Mondiale rammarico eterno, onorato della presenza numero 100 con l'Italia"

Chiellini a Sky: “Mondiale rammarico eterno, onorato della presenza numero 100 con l’Italia”


Archiviata la pratica San Siro, è già cominciata la Pausa Nazionali anche per i calciatori bianconeri convocati. È il caso di Giorgio Chiellini, capitano della Juventus, intervistato da Sky: dal rammarico del Mondiale all’imminente presenza numero 100: “È un onore, più di qualsiasi sogno si possa fare da bambino. Si sogna di fare il calciatore, di giocare in Serie A e in Nazionale, ma arrivare a 100 presenze è tanto oltre. La maglia azzurra è speciale, non ti identifichi in un club ma rappresenti la tua nazione. Vivi delle emozioni e le fai vivere a tutta la nazione”.

Chiellini, rimpianto Mondiale

“Il Mondiale è un dispiacere che porterò sempre dietro perché chiaramente non potrò più giocarlo. Sono stato eliminato due volte al primo turno, quando avremmo potuto fare di più. Porterò però sempre dentro il ricordo di questi momenti fantastici. L’essere capitano? Penso che la fascia sia solo un simbolo. Ognuno deve dare il suo ingrediente, per formare un’alchimia giusta. Non sarò mai uguale a Gigi o ad altri capitani che ho avuto la fortuna di avere, come Del Piero o Cannavaro, ma cerco di fare quello che posso fare con le mie caratteristiche”.

Nuovi obiettivi azzurri

“Non posso fare programmi a lungo termine a quest’età. È giusto godersi il presente. Continuare dopo la Svezia? Ho fatto una riflessione molto lunga con me stesso, la Nazionale non si può rifiutare e non puoi decidere se andare o non andare. Dentro di noi tanto è un vuoto che ci portiamo dentro noi più vecchi ma anche i più giovani che non hanno partecipato a quella mancata spedizione. La speranza è che possa servire per un progetto a medio-lungo termine, che si pongano le basi per rilanciare il calcio italiano. La luce in fondo al tunnel c’è, non è tutto buio come prima”.

Rimpianto Ronaldo

“Mi sarebbe piaciuto giocare contro Ronaldo per la 100esima presenza. Giocare contro i campioni ti aiuta sempre a migliorare e ho la fortuna di averlo in allenamento”

ULTIME NOTIZIE