Caso Ronaldo-Mayorga: il legale del portoghese prepara l'asso nella manica

Caso Ronaldo-Mayorga: il legale del portoghese prepara l’asso nella manica


Tuttosport riporta importanti aggiornamenti attinenti al caso Ronaldo-Mayorga. Lo spunto intrapreso dal legale del portoghese sarebbe un’eventuale rientro nel locale subito dopo l’ipotetica violenza. Pare infatti che la Mayorga, in seguito all’atto, fosse tornata nel locale, forse addirittura in compagnia dello stesso Ronaldo. Questo scenario farebbe vacillare la tesi della modella spagnola. Peter Christiansen, legale dell’asso portoghese, starebbe lavorando proprio su questa pista nell’intento di scagionare CR7 e di mettere un punto a questa vicenda. D’altra parte, l’avvocato Leslie Stovall, starebbe cercando testimonianze a favore della Mayorga, proprio in alcuni parenti di Cristiano Ronaldo.

La polizia di Las Vegas ha chiesto oltre un mese per raccogliere le prove e per effettuare l’udienza definitiva. Fino ad allora, come specificato più volte, Ronaldo non è un imputato, le indagini in corso sono state avviate al fine di capire se esistono effettivamente i parametri per accusare il cinque volte pallone d’oro. Questo perché la denuncia sparsa nove anni fa fu contro ignoti e Ronaldo non ha mai negato di aver avuto un rapporto sessuale con la Mayorga, seppur consensualmente.
Certamente non ci saranno più “regali” nei confronti della modella, a costo di arrivare fino al processo. Cristiano Ronaldo, profondamente convinto della propria innocenza, non ha intenzione di ripetere lo stesso errore. 

Alessandro Zanzico