Marchisio, addio agrodolce: "La Juventus è stata la mia famiglia. Dispiace essere passato per infortunato" Marchisio, addio agrodolce: "La Juventus è stata la mia famiglia. Dispiace essere passato per infortunato"

Marchisio, addio agrodolce: “La Juventus è stata la mia famiglia. Dispiace essere passato per infortunato”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Da Principino a Zar. Claudio Marchisio ha lasciato la Juventus, andando poi ad accasarsi allo Zenit San Pietroburgo. L’ex centrocampista bianconero ha rilasciato un’intervista a Sky Sport, in cui non sono mancati spunti interessanti.

“Tra panchine e pochi minuti in campo, gli ultimi anni a Torino non sono stati sicuramente facili, ma è il rischio del nostro mestiere. Mi dispiace solo essere passato a volte per infortunato, perché non lo sono mai stato, ma anche questo è parte del lavoro. La Juve è stata la mia famiglia: ho iniziato nel 1993, vivendo un sogno e vincendo veramente tanto. Ho talmente tante emozioni che non posso dimenticarle; quello che ti rimane non sono solo le vittorie, ma anche i rapporti con i compagni di squadra, con la città, con i tifosi e non solo quelli di Torino, ma di tutta l’Italia e del mondo”.

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy