Caro biglietti, la Curva Sud continua con lo sciopero. Vikings: “Niente Villar Perosa”

Non c’è solo la gioia per l’arrivo di Ronaldo tra i tifosi bianconeri. Continua infatti la protesta della Curva Sud, iniziata lo scorso anno con la trasferta contro la Roma, per l’aumento dei biglietti. Il gruppo più famoso dei supporter juventini, i Vikings, hanno lasciato un “comunicato ufficiale” tramite la propria pagina Facebook.

SENZA STRISCIONI

“I Gruppi Organizzati della Curva Sud rendono noto che non parteciperanno alla tradizionale passerella estiva di Villar Perosa in programma il 12.08 e alla prima partita di campionato a Verona (Chievo), in programma la settimana successiva.
Non saranno pertanto esposti i nostri striscioni, invitando tutti i club a fare altrettanto, aderendo così alla nostra civile protesta contro il CARO ABBONAMENTI (che ha costretto molti ragazzi a dover rinunciare al rinnovo) e contro il CARO BIGLIETTI (proseguendo così la decisione intrapresa il maggio scorso in occasione della partita scudetto Roma-Juventus).
L’invito e’ pertanto quello di lasciare gli spalti privi degli striscioni.

Una decisione quanto mai sofferta ma al tempo stesso necessaria, affinché si rifletta e si prenda pienamente coscienza che il calcio deve ritoranare ad essere uno sport popolare con posti negli stadi fruibili a tutti.”

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy