Marco Bellinazzo esclusiva su Spazio J: "Ronaldo alla Juventus? Si può"

ESCLUSIVA SJ – Marco Bellinazzo: “CR7 alla Juve? Trattativa complessa, ma non impossibile”


Da diversi giorni il calciomercato bianconero è infuocato da un nome: Cristiano Ronaldo.
Fra sogni e realtà la Juventus sta meditando il colpo del secolo, considerando la volontà di lasciare Madrid, del cinque volte pallone d’oro.

Solo fantamercato? A quanto pare no! Sono molti i fattori che rendono questa trattiva sempre più reale.
Abbiamo pensato, dunque, di intervistare Marco Bellinazzo e chiedergli cosa ne pensa di queste voci.

Il giornalista de “Il Sole 24 ore” ha concesso un’ intervista esclusiva ai microfoni di SpazioJ, evidenziando gli aspetti economici di questa clamorosa trattativa.

 

La suggestione Cristiano Ronaldo è solo un sogno per la Juventus, oppure lei pensa che questa trattativa possa concretizzarsi?

“Difficile dirlo, in Italia la Juventus è sicuramente l’unico club capace di permettersi Cristiano Ronaldo, ma considerando la gestione delle risorse economiche del club, ritengo questa trattativa molto complessa”.

 

Secondo lei, la Juventus può permettersi un esborso così importante? E quanto ne ricaverebbe?

“Questo sforzo economico potrebbe trarre profitto alla Juventus per almeno due anni, ma i ricavi commerciali che la stessa Juve potrebbe trarre da questa trattativa sarebbero sicuramente e decisamente inferiori ai costi che questo trasferimento comporta”.

 

Può essere considerato, quello di Cristiano Ronaldo, un acquisto più finalizzato al marketing che alle prestazioni?

“No, assolutamente. È chiaro che entrambi i fattori andrebbero di pari passo, ma stiamo comunque parlando di una trattativa che porterebbe la Juventus a stressare molto il proprio conto economico. Si tratta di una squadra che è riuscita sempre a dare il giusto equilibrio alle proprie azioni di mercato, di conseguenza non so quanto la proprietà sia disposta ad affrontare questa sfida, la quale permetterebbe alla società di mettersi al pari con le big europee, ma comporterebbe anche un importante deficit. Si dovrebbe, quindi, valutare il rientro che questo sforzo possa regalare alla società”.

 

Quanto dovrebbe cedere la Juventus affinchè possa permettersi Cristiano Ronaldo?

“Indubbiamente questa operazione richiederebbe almeno un paio di cessioni importanti, sia al fine di ottenere soldi che la Juve dovrebbe stanziare per l’operazione in sè per sè, ma anche per liberare qualche ingaggio pesante già presente in rosa. Sinceramente non so quanto questa squadra sia disposta ad intraprendere questa strada. Al di là di ciò che si legge, la Juventus andrebbe, contro il proprio stile in questa trattativa, rinunciando all’equilibrio fra costi e ricavi, il che è stato un pò il mantra della gestione Marotta-Paratici”.

 

Perchè Cristiano Ronaldo dovrebbe scegliere proprio la Juventus?

“Questo dovremmo chiederlo a lui. Senza dubbio Ronaldo cerca nuovi stimoli e vuole fare esperienze nuove, ma tutto ciò in un club che sia comunque di prima fascia come, appunto, la Juventus”.

 

Le possibilità di vittoria in Champions League della Juventus aumenterebbero con l’arrivo di Cristiano Ronaldo?

“Non credo esista un automatismo in questo caso. È senza dubbio un giocatore che potrebbe dire la sua e dare il suo contributo tecnico, ma sarebbe sbagliato pensare che un singolo calciatore possa guidare da solo una squadra alla vittoria”.

 

Si ringrazia Marco Bellinazzo per la concessione di questa intervista esclusiva ai microfoni di SPAZIOJ.

 

Alessandro Zanzico