Diritti tv, il gruppo Mediapro passa ai cinesi di Orient Hontai: ecco cosa cambia

Che l’economia odierna parli cinesi è un dato assodato, ormai da tempo. Che pure il calcio inizi a masticare l’influsso asiatico è, invece, cosa assai recente. Soprattutto in Italia, dove soltanto negli ultimi anni imprenditori cinesi hanno visto nel nostro paese un’isola felice sulla quale puntare per i propri investimenti.

Con l’ultima asta per i diritti tv si era però iniziata ad assaporare anche un’aria iberica, con l’acquisizione del gruppo audiovisivo spagnolo Mediapro per il pacchetto della Serie A. Parentesi italiana che è terminata ancora prima di cominciare.

boxing day

Infatti, nella giornata di oggi, è stato reso noto il passaggio del 53,3% di Imagina, holding che controlla la società spagnola Mediapro, nelle mani del fondo Orient Hontai Capital, gruppo cinese di capitale privato. Che, dunque, sarà detentore di maggioranza dei diritti tv del campionato nostrano per il triennio 2018-2021.

 

Per gli appassionati e gli abbonati (soprattutto) cambia essenzialmente poco. Resta da capire, come da principio, la maniera nella quale verrà spartito il pacchetto, con Sky e Mediaset sempre alla finestra.

Senza dimenticare i colossi Facebook e Amazon, che secondo le ultime indiscrezioni sarebbero pronti ad affacciarsi in nuovo settore, quello del calcio, diventato chiaro territorio di lucro. Con buona pace dei nostalgici.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy