Perinetti blocca Pellegri: "Resta al Genoa". Ma il ragazzo non gioca più

Perinetti blocca Pellegri: “Resta al Genoa”. Ma il ragazzo non gioca più

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Pietro Pellegri è stato un nome che è girato insistentemente nell’ultimo calciomercato. Sembrava fatta per il trasferimento all’Inter, assieme all’altro wonderkid del Genoa, Salcedo, per una cifra monstre intorno ai 60 milioni di euro. I problemi finanziari di Suning, hanno, però, fatto saltare l’intera operazione e in estate il ragazzo sembrava prima vicino al Milan e poi alla Juventus.

I DUE GOL ALLA LAZIO E LA PANCHINA

Pellegri, poi, è stato qualche settimana sulla cresta dell’onda, visto che ha messo a segno i primi due gol con la maglia del Genoa. A 16 anni e 188 giorni è stato il giocatore più giovane ad aver segnato 2 gol in Serie A. Predestinato, si diceva. Ma poi è scomparso, inghiottito dall’oblio di tanta panchina e di un Genoa che non ha trovato, sino ad ora, la quadra giusta per uscire dalla zona calda della classifica. Si era pensato, dunque, a un prestito, ma la volontà del Genoa sembra essere chiara.

“RESTA AL GENOA”, E LA JUVE RIMANE VIGILE

Le parole di Giorgio Perinetti a “Il Secolo XIX” sembrano pronunciare una sentenza riguardo l’ipotesi di prestito. “Pietro resta qui, non si muove. Pellegri continuerà a crescere con noi, appena possibile troverà di nuovo spazio per giocare e farà vedere quello di cui è capace”. Parole che fanno capire che il ragazzo non è stato voluto buttare nella mischia, per paura di bruciarlo. La Juventus, però, è sempre vigile sul ragazzo e sta cercando di capire quali sono i margini di crescita e le possibilità per portarlo a Torino nei prossimi anni.

 

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy