Juve-Genoa, sfida anche sul mercato: un rossoblu nel mirino della Juventus

Juve-Genoa, sfida anche sul mercato: un rossoblu nel mirino della Juventus


JUVE-GENOA MERCATO/ Questa sera inizierà il percorso della Juventus in Coppa Italia, competizione che – con Allegri in panchina – la Signora sa soltanto vincere. Il primo ostacolo dei bianconeri sarà il Genoa che, dopo l’arrivo di Ballardini, ha invertito il trend in campionato. L’incontro con i grifoni per la Juventus, però, va anche oltre l’ottavo di finale della Tim Cup. In ballo c’è anche altro, in primis il mercato. La Juve da tempo, infatti, supervisiona da vicino Laxalt, esterno sinistro del Genoa.

JUVE-GENOA, LAXALT NEL MIRINO DEI BIANCONERI

La situazione della fascia sinistra bianconera è diventata particolarmente intricata negli ultimi giorni, con l’acutizzarsi del “mal di pancia” di Alex Sandro. La Juventus, con le parole del direttore sportivo Marotta, ha già dichiarato di non voler trattenere nessuno controvoglia. Dunque, se la situazione non dovesse muoversi di una virgola, il terzino sinistro bianconero a giugno (quasi impossibile a gennaio) lascerà Torino per approdare in Inghilterra, con Conte e Mourinho pronti a darsi battaglia. La società bianconera, che nell’ultima sessione di mercato ha anche resistito di fronte ad offerte da 60 milioni, potrebbe stavolta lasciar partire il verdeoro anche con un’offerta non irrinunciabile, dato lo scarso rendimento in questo inizio di stagione.

Al suo posto arriverà sicuramente Leonardo Spinazzola, quando a giugno scadrà il suo prestito biennale con l’Atalanta. Nel mirino della Juventus c’è anche Emerson Palmieri della Roma e Durmisi, terzino danese sconosciuto ma che di fatto potrebbe rivelarsi un vero e proprio colpo da novanta.

Resta poi da sciogliere il nodo legato al contratto di Asamoah, in scadenza a fine stagione. Nelle ultime settimane il ghanese ha scalato posizioni nelle gerarchie di Allegri, ma il fumo legato al suo rinnovo con la Juventus è sempre apparso nero dopo gli ultimi tentativi. Ecco perché Juve-Genoa potrebbe essere più di un semplice ottavo di finale. Se anche l’ex Udinese dovesse lasciare la Juventus a giugno, Laxalt potrebbe rivelarsi una pista facilmente percorribile.

ULTIME NOTIZIE