Pjanic: "Complimenti al Napoli, ma per lo Scudetto ci siamo anche noi"

Pjanic: “Complimenti al Napoli, ma per lo Scudetto ci siamo anche noi”


Il bianconero Miralem Pjanic è stato intervistato dai microfoni del Corriere dello Sport da un giornalista d’eccezzione. Lo juventino, come lui “romano”, Walter Veltroni. Il numero 5 bosniaco ha parlato della sua esperienza con la Roma, del suo rapporto con la Vecchia Signora e della sfida contro il Napoli.

SULLA SUA ESPERIENZA ALLA ROMA

Quella di Roma è stata, la tappa più importante della mia carriera. Ero molto contento e legato a quella società e a quella città. Andando avanti conm gli anni però volevo incominciare ad aggiungere qualche trofeo nella mia bacheca, trofei che ci venivano strappati dalla Juventus.  Se mi si dice: ma perché allora sei andato via? Ho fatto questa scelta perché volevo nuove sfide e la Juve era la squadra perfetta per me”.

IL PASSAGGIO ALLA JUEVNTUS

“La Juventus mi cercava già da qualche anno, ma rifiutai sempre perchè non mi sentivo di lasciare la mia Roma. L’anno scorso però ho incominciato a pensare che fosse arivato il momento di rimettermi in gioco. Volevo vincere e raggiungere traguardi importanti. In un anno abbiamo vinto Campionato, Coppa Italia e siamo stati ad un passo dal vincere la Champions”. 

SU NAPOLI – JUVENTUS

 

” Quella del San Paolo sarà una grande sfida. Loro giocheranno per vincere così come giocano per vincere il campionato. Non gli importa particolarmente della Champions ma avranno a che fare con noi che rivogliamo portare a casa lo Scudetto.  Faccio i complimenti sinceri alla squadra di Sarri per quello che ha fatto. Tutti sperano che la Juve perda questo campionato, per questo vincere a fine anno sarebbe ancora più bello”.