Infortuni Juventus: Max Allegri ritrova i pezzi pregiati dopo la sosta

INFORTUNI JUVENTUS/ Sarà un Vinovo quasi completamente vuoto in questi giorni di sosta. Vuoi perché Max Allegri ha concesso due giorni di riposo ai ragazzi, vuoi perché ben 14 giocatori han preso l’aereo da Caselle per raggiungere le proprie nazionali. Pochi giocatori ma buoni quelli rimasti a Torino. Tra questi figura a sorpresa il nome di Gonzalo Higuain, tornato stabilmente al gol ma ignorato ancora da Sampaoli nonostante l’infortunio di Aguero. A fargli compagnia ci sono, oltre ai non convocati, anche gli infortunati Marchisio, Khedira, Pjanic, Pjaca, De Sciglio ed Howedes.

INFORTUNI JUVENTUS, COME PROCEDE IL RECUPERO?

Durante la pausa Allegri potrà rincarare la dose per far ritrovare la migliore condizione fisica a Marchisio, Pjanic e Khedira, per prepararli al primo vero e proprio tour de force che prevede sette impegni in tre settimane. Fin qui l’allenatore livornese ha minimizzato le assenze utilizzando a tempo pieno Blaise Matuidi e trovando in Rodrigo Bentancur un giovane con grande personalità a cui fare affidamento. Inutile dire però che dopo la sosta ogni giocatore sarà fondamentale per la Juventus.

Khedira aveva già illuso nel match di Champions con l’Olympiacos. Il tedesco va gestito ed Allegri lo sa, altrimenti si rischia un nuovo stop. Per Marchisio e Pjanic il rientro non sarebbe previsto per il match contro la Lazio, ma qui il condizionale è d’obbligo soprattutto per le condizioni di Pjanic di cui si discute ancora l’entità dell’infortunio. Discorso a parte va fatto per Pjaca, De Sciglio e Howedes: per vedere loro in campo ci sarò ancora da aspettare. I loro rientri sono previsti per la metà di novembre ma andranno valutati con cautela – soprattutto Pjaca – nelle prossime settimane.