ReLIVE - Juventus-Olympiacos, Allegri: "Gioca Sturaro, domani conta solo vincere"

ReLIVE – Juventus-Olympiacos, Allegri: “Gioca Sturaro, domani conta solo vincere”


Alle 19.30 avrà inizio la conferenza stampa di Massimiliano Allegri e Andrea Barzagli. Il tecnico ed il difensore bianconero presenteranno alla stampa quella che è la seconda gara del girone D della Champions League. La Juventus dovrà affrontare all’Allianz Stadium, l’Olympiacos. Entrambe le compagini sono reduci da una sconfitta, quindi la sfida assume già un valore fondamentale nel proseguo della competizione. Ovviamente la Vecchia Signora appare favorita, ma in ambito europeo non si può mai sottovalutare l’avversario. Su SpazioJ.it seguiremo la diretta testuale con le dichiarazioni dei protagonisti per andare a sciogliere gli ultimi dubbi di formazione.

 

Live conferenza stampa, parla Barzagli

Champions League diversa dalle altre, la approcci con maggiore cattiveria di prima?

“L’approccio è sempre quello, più passano gli anni, più cerchi di migliorarti così come la squadra. Siamo ben avvelenati per andare avanti in questa competizione, abbiamo grande voglia di andare avanti e disputare grandi partite, perché la Champions è il massimo per un giocatore”.

Credete ancora nel primo posto nel girone?

“Credo che sia importante la partita di domani, inutile adesso dunque pensare al primo posto. La partita che conta è quella con l’Olympiacos ed ottenere i tre punti”.

Giocherai terzino destro o centrale?

“Questa volta mi ha provato mezza punta (ride, ndr). Sono a disposizione del mister, deciderà lui dove giocherò”.

Cosa insegnano due finali perse? Cosa insegnano due risultati così diversi contro il Barcellona?

“Erano due gare differenti. Una sfida era uno scontro ai quarti, l’altro era una gara ad inizio stagione. Abbiamo compreso però quello che è la Champions ed abbiamo capito quelli che sono stati i nostri errori. La Champions vive di periodi, c’è la fortuna e bisogna che si incastrino determinate cose”.

Come vivi questo settimo anno di Juventus?

“Ero curioso anche io ad inizio anno, ho trovato un gruppo molto unito. Ognuno si sente importante ed è un gruppo che abbia un obbiettivo unico. La Juventus non è mai cambiata in questi anni, anche noi giocatori siamo diventati più importanti rispetto all’inizio di quel ciclo. Anche gli obbiettivi di noi giocatori sono diventati più grandi e di conseguenza più difficili da raggiungere”.

Conferenza stampa, parla Allegri

Higuain giocherà domani?

Non ho ancora deciso chi giocherà domani lì davanti. Gonzalo non è un problema, abbiamo un parco attaccanti molto forte e completo. Può capitare che una partita riposi DybalaMandzukic“.

Chi giocherà invece in difesa?

“Giocherà Sturaro terzino destro, Barzagli centrale così come Benatia. Giocano sicuramente PjanicMatuidi in mezzo al campo perché Marchisio non è stato convocato, Khedira rientra ma non sta benissimo e Bentancur è l’unico che può sostituire quei due”.

Come ti è sembrato Higuain?

“Ho parlato con Gonzalo e mi è sembrato sereno. Lui deve stare tranquillo, è il titolare della Juventus. Sabato ho scelto di lasciarlo in panchina ma quando è entrato ha fatto bene”.

L’avversario sembra essere il più debole del girone, c’è il rischio di sottovalutare l’Olympiacos?

“Non si può sottovalutare nessuna squadra. Noi abbiamo solo un risultato a disposizione: vincere, visto la sconfitta contro il Barcellona”.