Pagelle Juve Torino: Dybala, Pjanic ed è subito magia!

LE PAGELLE/ Juve-Torino: Dybala, Pjanić ed è subito magia! Prestazione di squadra da applausi


PAGELLE JUVE TORINO – Trittico di gare a casa: tra la Fiorentina e l’Olympiacos, c’è il Derby della Mole all’Allianz Stadium. Gara dal fascino inestimabile, di tradizione e di talenti. Nel primo tempo, la apre, ancora una volta, Paulo Dybala e Pjanić raddoppia. Nella ripresa, ci pensa Alex Sandro di testa e ancora Dybala a chiudere i giochi. Prestazione da applausi per i bianconeri.

PAGELLE JUVE TORINO

BUFFON 6 – Un intervento nel primo tempo, poi poco più. Ma Gigi Buffon è, ancora una volta, il simbolo di uan squadra che non smette mai di avere fame. Sperando solamente che questo non sia l’ultimo Derby della Mole, in casa, per il portiere bianconero…

LICHTSTEINER 6,5 – Buona prova per il pendolino svizzero. Preciso e puntuale, con il pieno possesso della fascia e il controllo continuo dell’avversario.

BENATIA 6,5 – Ordinare e monitorare, questi i suoi compiti in una serata in cui gli attacchi granata sono per lo più sterili. Performance attenta per il marocchino dal quale ci si aspetta un ulteriore salto di qualità nelle partite importanti.

CHIELLINI 6,5 – Il difensore bianconero torna a prendersi il suo posto da leader in mezzo alla difesa. E lo fa come solo lui sa fare: con la tenacia di chi ha vinto e vuole continuare a farlo con questi colori.

ALEX SANDRO 7 – Inizio di stagione altalenante per il brasiliano che, stasera, ha mostrato di aver ripreso la strada giusta. Si impradonisce della sua fascia di competenza, duettando con Douglas Costa. Terzo tempo da applausi in occasione del gol.

PJANIC 8,5 – Sinfonia pura. Adesso possiamo dirlo: avete presente quel famoso salto di qualità? Miralem lo ha fatto. Bello da vedere, ma soprattutto concreto. Sue le chiavi del centrocampo, suoi tutti gli applausi. E il gol è la ciliegina sulla torta della serata.

MATUIDI 7,5 – Allegri lo ha definito uno che parla poco, ma che fa tantissimo. Ecco, questa è la sua descrizione perfetta. Blaise fa il lavoro sporco, quello di chi recupera palloni e crea occasioni. Ma quanto è bello. (72′ BENTANCUR 6 – Entra quando il meglio è fatto, ma ci mette un po’ del suo).

CUADRADO 7,5 – Il colombiano, quando vede il Toro, diventa un flipper impazzito. Mette costantemente in difficoltà gli avversari, diventanto uno dei punti fermi del gioco di squadra. Decisivo in entrambe le azioni che portano i gol del primo tempo. (61′ BERNARDESCHI 6,5 – Entra bene: affamato, arrabbiato, con una voglia di campo e di Juve)

DYBALA 8,5 – Altra perla, altra serata da protagonista, altra standing ovation, altra doppietta. Il suo stato di forma è impressionante. Quando, poi, lui e Pjanic decidono di duettare, il risultato è quasi magia.

DOUGLAS COSTA 6,5 – Il brasiliano ha iniziato a compiacere la lunga lista delle aspettative sul suo conto. Sontuoso in alcune giocate, deciso in altre. Douglas si sta sintonizzando sulla stessa lunghezza d’onda dei compagni.

MANDZUKIC 7,5 – Mario torna a giocare da unica punta centrale con tutta quella cattiveria che solamente lui può metterci. Lotta, pressa, morde le caviglie e spaventa gli avversari, mostrandosi fondamentale nelle geometrie bianconere per l’ennesima volta (79′ HIGUAIN 6 – Le sue giornate senza gol sono una parentesi che si chiuderà prestissimo).

ALLEGRI 7 – Lascia in panchina Higuain, mettendo Mandzukic nel ruolo di punta centrale, e la scelta si mostra ancora una volta vincente. Stasera la squadra sembrava rigenerata e comunicava a meraviglia. Il giusto merito a un allenatore mai banale.