La Juventus ricorda la scomparsa del presidente Chiusano

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Era il 31 luglio 2003 quando arrivò la triste notizia della morte di Vittorio Caisotti di Chiusano, il presidente della Juventus: dopo Gianni Agnelli, un altro pezzo storico della dirigenza juventina se ne andava, lasciando un vuoto che non poteva essere colmato. Di origini nobili, Chiusano era entrato nella società bianconera come consigliere negli anni ’60, e dieci anni più tardi ricevette la promozione a vice presidente. Il titolo di presidente invece, arrivò nel 1990: nei 13 anni della sua presidenza la Juventus ha vinto la sua ultima Champions League, due Coppe Uefa, una Supercoppa Europea, una Coppa Intercontinentale e svariati titoli nazionali, per un totale di 16 trofei alzati. A lui si legano nomi come Trapattoni, Lippi, o giocatori come Baggio, Del Piero, Zidane. La Juventus, nel suo sito, lo ricorda come “uomo di grande cultura, eleganza e passione per la Juve”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook