"Consentite di cambiare la maglia di Bonucci"

“Consentite di cambiare la maglia di Bonucci”


La cessione di Bonucci al Milan è sicuramente tra le più inaspettate – non solo dell’estate – ma della storia recente del calciomercato italiano. Solo Marco Fassone e Beppe Marotta, probabilmente, sapevano che l’affare sarebbe andato in porto in così poco tempo. A farne le spese, ancora una volta, qualunque sia il punto di vista, sono i tifosi. L’ex difensore bianconero, inutile negarlo, fino a qualche giorno fa era l’idolo indiscusso della tifoseria. Con la messa in vendita delle nuove t-shirt bianconere, tantissimi supporters hanno acquistato la 19, ignari di quanto potesse accadere. Nessuno avrebbe immaginato di aver stracciato di fatto 105 euro (prezzo intero dello Juventus Store). Nemmeno il più pessimista dei bianconeri infatti avrebbe ipotizzato la cessione del viterbese ai rivali storici del Milan. Oltre il danno, però, anche la beffa. Alla (disperata) richiesta di cambiare la maglia di Bonucci, la risposta non è stata di certo la sperata.

CODACONS: “CONSENTITE DI CAMBIARE LA MAGLIA DI BONUCCI”

Sul caso è intervenuto il Codacons, associazione dei consumatori, che ha rivolto un appello allo Juventus Store. “Appare doveroso consentire di sostituire la maglietta acquistata del difensore bianconero con la maglia di un altro giocatore juventino. Nessuno si poteva aspettare che in pochi giorni Bonucci si sarebbe trasferito al Milan, non consentire al consumatore di cambiare la maglia rappresenterebbe una doppia beffa per lui”.