Parla Audero: ''Sarà una stagione importante per me. Buffon? Il migliore''

Parla Audero: ”Sarà una stagione importante per me. Buffon? Il migliore”


Dopo il passaggio in prestito al Venezia, l’ex terzo portiere della Juventus, Emil Audero (20 anni) ha rilasciato un’intervista a ”La Nuova di Venezia” in cui ha parlato della sua convivenza con Buffon, dell’esperienza di Cardiff e della nuova avventura che lo attende.

“È stata un’emozione indescrivibile, non capita a tutti di esordire a 20 anni nella Juventus. Vedere Buffon seduto in panchina non mi sembrava vero. Superato il primo momento, ho pensato solo allo svolgimento della partita e alla fine è giunta anche la vittoria. […] Buffon è un grandissimo, il più forte nel suo ruolo. Mi ha aiutato tantissimo, non solo in campo, ma anche fuori. E quando non arrivavano i consigli, ho cercato di carpirgli qualche segreto osservandolo”.

SULLA FINALE DI CARDIFF

“Eh, non è semplice lasciarsi alle spalle quella partita con il Madrid. Peccato, perché per un tempo abbiamo avuto l’impressione di potercela giocare alla pari, la Juve aveva giocato bene, poi nella ripresa c’è stato un calo fisico ed il Real ha anche imposto un’altra marcia a livello tecnico”.

SULLA NUOVA AVVENTURA 

“So che sarà una stagione molto importante per me. Il Venezia mi ha cercato con grande insistenza, non ho avuto alcun dubbio ad accettare questa destinazione. Nelle ultime due stagioni qui sono stati ottenuti grandissimi risultati, adesso ci aspetta un campionato difficile com’è la Serie B. Alla Juventus ho avuto modo d’imparare molto, cercherò di applicare al meglio, al Venezia, quella cultura del lavoro che ho appreso nelle mie stagioni in bianconero”.