Drago su Bernardeschi: ''Può ricoprire tutti i ruoli offensivi''

Drago su Bernardeschi: ”Può ricoprire tutti i ruoli offensivi”


Federico Bernardeschi potrebbe presto diventare un giocatore della Juventus. Il numero 10 viola ha già dato il suo consenso al trasferimento, si sta lavorando con la società per poter trovare un punto di incontro.

LE PAROLE DI MISTER DRAGO

A parlare del talento di Carrara è stato l’allenatore che, nella stagione 2013/2014, lo ha guidato in serie B al Crotone. Massimo Drago, ai microfoni della Gazzetta Dello Sport, infatti, ha raccontato del suo rapporto con il classe ’94 e di alcuni segreti tecnici che la Juventus stessa potrebbe sfruttare quando andrà ad impiegare il giocatore. “Io e Fede ci siamo anche presi male, una volta. Ma abbiamo un buon rapporto ci siamo sentiti anche l’altro giorno per sms… Lo feci esordire in Serie B: servì un assist e segnò un gol. Dopo la gara mi disse: ‘Mister se questa è la Serie B io farò fatica…’. No Fede, gli dissi, tu hai tante e tali doti che ce la farai. Alla fine segnò 11 reti. Mi disse così perchè aveva fatto tanto e non gli bastava. Lui non si accontenta mai, non si tira mai indietro ed è pronto a imparare, sempre. La maglia numero 10? Non avrebbe problemi, ma sarebbe meglio non subito: ha bisogno di un anno di studio, di capire i campioni, deve prendere la prima annata come una tappa di crescita. Il resto arriverà“.

DOVE LO SI IMPIEGA? 

Eravamo ad Avellino, all’intervallo si lamenta di ricevere pochi palloni. Io lo attacco verbamente: era lui che si muoveva male. Dove lo posizionavo? Esterno d’attacco a destra nel 4-3-3 o 4-2-3-1: il suo posto migliore è lì, dove rientra col sinistro, alla Robben. Uno come lui ha la capacità di ricorprire tutti i ruoli offensivi, ma da trequartista deve ancora imparare certi movimenti, stare spalle alla porta non è ancora roba sua, con il tempo, potrà farlo“.