Fischi e dollari finti: inizia male l'europeo per Gigio Donnarumma

Fischi e dollari finti: inizia male l’europeo per Gigio Donnarumma


Prima i fischi,  poi uno striscione offensivo (“Dollarumma“) e infine addirittura le fotocopie di dollari poi gettate in campo dietro la porta: è cominciato così l’Europeo Under 21 di Donnarumma, portiere dell’U21 azzurra, in campo a Cracovia. Un clima non particolarmente rilassato nei confronti del portiere del Milan, dopo lo stop delle trattative per il rinnovo del contratto, che hanno alla fine indotto gli organizzatori a far togliere striscione e i dollari.

INIZIO DIFFICILE PER DONNARUMMA

Non inizia nel migliori dei modi l’Europeo Under 21 (in Polonia) per Gianluigi Donnarumma. Il portiere del Milan ha comunicato questa settimana, tramite il suo agente Mino Raiola, alla dirigenza rossonera la sua volontà di non proseguire il proprio contratto con il Milan. Nonostante l’ottima offerta ricevuta, circa 4 milioni di euro come ingaggio. Il classe 1999 così è stato preso di mira dal pubblico allo stadio da parte di alcuni tifosi italiani (molto probabilmente milanisti). In campo, infatti, sono piovute molte banconote false, indirizzate a lui e accompagnate con uno striscione chiaro, “Dollarumma”