Il piccolo Kelvin migliora, il suo salvatore ricostruisce quei drammatici momenti

Il piccolo Kelvin migliora, il suo salvatore ricostruisce quei drammatici momenti


Migliorano le condizioni di Kelvin, il bambino di 7 anni coinvolto nei disordini di piazza San Carlo il giorno della finale di Champions tra Juve e Real Madrid. Il piccolo ha iniziato a respirare da solo secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport.

LA RICOSTRUZIONE

Kelvin deve la sua vita a Mohamed, il ragazzo che lo ha trovato e portato in braccio alla ricerca di soccorso. Queste le parole del soccorritore sull’edizione di stamane de La Stampa: “Quando l’ho trovato a terra pensavo fosse finito, che non ce l’avrebbe fatta: l’ho preso in braccio e mi sono messo a correre in cerca di un’ambulanza; la gente correva e urlava, mi mandava di qua e di là. Ad un certo punto non sapevo più dove andare e ho cercato di appoggiarlo a terra. Allora è arrivato un altro ragazzo italiano (Federico), e mi ha aiutato. Solo allora ho notato che respirava ancora”.

Mohamed insieme a Federico ha fatto visita al bambino in questi giorni per la gioia della famiglia: “Gli dobbiamo tutto – racconta la mamma di Kelvin – è stato un momento bellissimo, Mohamed ci ha abbraccio forte forte”. In ospedale a dare supporto ai genitori e alla sorella di Kelvin sono giunti inoltre anche Marotta e Tavecchio.