Spalletti: "La Juve non ha avuto avversari. Nainggolan e Perotti in campo? Stiamo valutando"

Spalletti: “La Juve non ha avuto avversari. Nainggolan e Perotti in campo? Stiamo valutando”


Luciano Spalletti, allenatore della Roma, ha incontrato i giornalisti per la conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Juventus, sfida in programma domani sera che potrebbe consegnare lo scudetto ai bianconeri. Queste le sue parole:

LA PARTITA – “La gara con la Juve ci deve vedere lucidi. Qualsiasi sforzo fisico e mentale va fatto in una sola direzione: la vittoria che darebbe la possibilità di arrivare secondi. Noi dobbiamo andare dritti verso questa gara senza scuse. Dobbiamo avere la visuale libera per il nostro obiettivo, senza avere niente che ci possa offuscare la visuale”.

ASSENZE – “Ci dispiace che non ci sia Dzeko, che oramai è il nostro terminale offensivo di riferimento, con la squadra ha imparato a servirlo bene riconoscendo i suoi modi di smarcarsi. Il fatto che ci venga a mancare ci toglie qualcosa ma questa squadra ha altre soluzioni che andremo a rispolverare per tentare di vincere la partita senza nessuna scusante. Perotti e Nainggolan? Su di loro c’è da fare una considerazione profonda, ci sono altre 3 partite da giocare e dobbiamo essere attenti. Per cui li andremo a valutare bene in questo allenamento di oggi e nelle ulteriori cure che faranno. Lo staff medico starà addosso a loro da qui a domenica”.

JUVE CAMPIONE? – “Purtroppo non hanno avuto avversari in grado di infastidirli seriamente, hanno avuto vita facile. Ci sono stati dei periodi in cui hanno potuto gestire le forze, eppure sono convinto che avrebbero potuto fare ancora di più. Noi purtroppo siamo partiti dietro e abbiamo finito col pagarlo. La Juve ha sempre disinnescato qualsiasi tentativo di avvicinamento”.