"Siamo dei e ci muoviamo nello spazio profondo": l'eternità della BBC

“Siamo dei e ci muoviamo nello spazio profondo”: l’eternità della BBC


C’era una volta una difesa composta da quattro “vecchiotti” ultra trentenni, soprannominata BBC. Si narra che quella difesa sia stata tra le più impenetrabili di tutti i tempi. L’età media dei fantastici quattro era di addirittura 34 anni, quasi un’eternità nel calcio che conta. Del capitano, Gigi Buffon, si racconta che ancora a 39 anni sapesse volare, proprio come Superman. Di Andrea Barzagli, 36 anni, si dice abbia tenuto a bada un ragazzino chiamato Kylian Mbappé di soli 18 anni. Di Leonardo Bonucci, 30 anni, si narra abbia un piede tanto vellutato da impostare con precisione quasi fosse un centrocampista. Su Giorgio Chiellini alcune leggende metropolitane raccontano che chiunque si avvicini al suo territorio venga immediatamente spazzato senza mezzi termini.

DICONO DELLA BBC…

Dicono ancora che quel reparto difensivo fu capace di annullare Messi, Suarez e Neymar, oltre che il Monaco di Falcao e Mbappé, che viaggiava ad una media di 3 gol a partita. Ma non è finita qui: quei bravi ragazzi riuscirono a tenere inviolata la porta dell’intramontabile Buffon per addirittura 9 partite su 11 in Europa (2/2 col Barcellona) e per sei partite consecutive, per un totale di 621 minuti. Ogni tanto, però, anche quei tre di difesa si ricordano di essere comuni mortali e subiscono gli attacchi avversari. E poi cosa succede? Subiscono il gol? Niente affatto, perché tra i pali c’è un uomo che di diritto entrerà nella storia.

Come finirà questa favola? Probabilmente non finirà mai, perché le loro gesta sono ormai eterne. Anche quando la BBC appenderà guanti e scarpini al chiodo, resteranno le testimonianze di chi li ha visti, ammirati, assaporati. Resteranno le statistiche, ineguagliabili per qualsiasi comune mortale. Resterà l’orgoglio di chi ha avuto la meglio su di loro, il rammarico dei molti che non sono riusciti. Resterà l’onore di aver visto all’opera una tra le più grandi difese di tutti i tempi.

Su di loro direbbe Lucio Dalla:

“Siamo dei e ci muoviamo nello spazio profondo,
corriamo dietro ai tuoni, ci pettiniamo,
e aspettiamo la fine del mondo”

Loading...