Tifoso Juve allontanato dal San Paolo: "Sono schifato, ma stasera sarò lì"

Tifoso Juve allontanato dal San Paolo: “Sono schifato, ma stasera sarò lì”


TIFOSO JUVE ALLONTANATO. Durante la partita di campionato tra Napoli e Juventus, quella di domenica sera, nel settore degli azzurri un tifoso bianconero è stato allontanato dagli steward per evitare guai peggiori in mezzo alla bolgia del tifo partenopeo. Quest’oggi ha parlato a Tele Club Italia mantenendo l’anonimato.

TIFOSO JUVE ALLONTANATO

Il cinquantenne di Giugliano si è così espresso: “Non è vero che ero con mia moglie e mio figlio, ero in compagnia di due amici maranesi tifosi del Napoli. Il tutto è stato una messa in circolo una menzogna che ha creato una discussione in famiglia. Tutto è cominciato quando la Juventus ha segnato nei primi minuti di gioco e io, preso dalla contentezza, ho esultato lasciandomi scappare un ‘vai’ al gol di Khedira. Tutto è partito da un gruppo di napoletani, probabilmente alticci, che ha inveito contro di me senza che io avessi mosso un dito, soltanto per aver esultato dopo un gol”.

Ha poi continuato: “Mi sono alzato, non ho retto più. Poi è venuto uno steward che, comprendendo la gravità della situazione, mi ha accompagnato da un agente di Polizia. Dal settore distinti sono stato scortato in tribuna mentre tutti i tifosi napoletani intorno invocavano la mia espulsione. Sono schifato. Per colpa di un gruppo di tifosi napoletani, sono finito sui giornali. Non mi era mai successo. Lo sport non è questo. Non mi sento libero di sostenere la mia squadra. Ma nonostante questo, staserà andrò di nuovo allo stadio per seguire la semifinale di Coppa Italia“.

Michele Ranieri

Loading...