Botta e risposta Varriale-Zuliani: l’Ussi chiede le scuse del direttore di J Tv

Non sembrano proprio voler terminare gli strascichi delle polemiche al match Juve-Milan. Al termine della sfida vinta allo Stadium grazie ad un rigore realizzato allo scadere con Dybala, nel salotto di J Tv c’è stato un botta e risposta tra Enrico Varriale e il direttore della programma telematico bianconero Claudio Zuliani. Tutto ha inizio con un tweet del giornalista della Rai al quale risponde senza mezzi termini il collega. Un siparietto che non è stato affatto gradito dall’Ussi che ha da poco diramato un comunicato nel quale chiede esplicitamente le scuse di Zuliani al giornalista Varriale.

Varriale-Zuliani, i fattiClaudio Zuliani

Ha tutto inizio da un cinguettio del giornalista napoletano che al triplice fischio della sfida tra JuventusMilan twitta quanto segue. “A @juventusfc mancava un rigore nel 1′ tempo ma Massa si inventa di tutto nel finale. Allunga il recupero e concede un penalty incredibile. In un mese escono sconfitti e infuriati dallo Stadium @inter @sscnapoli @acmilan. O sono tutti matti o il nostro calcio ha un grosso problema”. Parole pesanti che alludono alla mala fede. Parole al quale Claudio Zuliani replica prontamente: Varriale ha assolutamente ragione, il nostro calcio ha un grosso problema: quelli che hanno la tessera da giornalista e non fanno i corsi di aggiornamento come il signor Enrico Varriale e che dice delle sciocchezze. Il nostro calcio ha un grosso problema, perchè è evidente, caro Enrico Varriale, visto che continui a fare lo spiritoso su twitter, che se vai a vedere la partita, non da tifoso del Napoli, ma da giornalista, probabilmente ti accorgi che stai dicendo una fesseria. Il problema del nostro calcio sono questi commenti alla fine della partita, addetti ai lavori che devono parlare di calcio e che dovrebbero rendersi conto che il problema del nostro calcio sono le squadre che dovrebbero perdere 20-1 e che fanno casino alla fine invece di ammettere la loro inferiorità”.

L’USSI vuole le scuse di Zuliani

L’Unione Stampa Sportiva Italiana ha ascoltato con interesse il diverbio tra i due colleghi e oggi, a distanza di quattro giorni ha pubblicato sul proprio sito un comunicato. “L’Unione Stampa Sportiva Italiana, gruppo di specializzazione di tutti i giornalisti sportivi, giudica una palese violazione dell’etica e della deontologia professionale e, ancora più, una mancanza di rispetto personale, le frasi pronunciate da Claudio Zuliani, direttore di Jtv, nei confronti di Enrico Varriale, in cui, in risposta ad un tweet, si definiscono problema del calcio italiano “quelli che hanno la tessera da giornalista e non fanno i corsi di aggiornamento, come il signor Varriale, che dice delle sciocchezze”. Le parole di Varriale sono etichettate come “fesseria”, con espressioni che, una volta di più, alimentano sospetti sulla professionalità del collega, accusato, di fatto, di partigianeria da tifoso. L’Ussi chiede, pertanto, a Jtv una smentita ufficiale delle frasi fuori luogo, e deontologicamente scorrette, e le scuse di Zuliani a Varriale. In un mondo del calcio in cui chi svolge la professione giornalistica è quotidianamente sotto attacco da parte di presidenti e tesserati, rischiano di essere molti pericolosi questi comportamenti che hanno il solo effetto di minare la credibilità del giornalismo e dei giornalisti”. Situazione abbastanza surreale che sembra essere però lontana dalla parola fine…

 

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy