"Tu non puoi passare", l'effetto Stadium colpisce ancora una volta il Napoli

“Tu non puoi passare”, l’effetto Stadium colpisce ancora una volta il Napoli


Il numero perfetto di questa serata è il 7. Sette come il numero del giocatore che ha cambiato la partita, Juan Cuadrado. Sette come il numero di vittorie ottenute dalla Juventus allo Stadium contro il Napoli.

GAP INCOLMABILE

Per l’ennesima volta i bianconeri hanno dimostrato la differenza di mentalità e attitudine alla vittoria rispetto alla formazione di Sarri, incapace di controllare la partita ma solo di attaccare a testa bassa. Dopo un primo tempo buttato alle ortiche la Juventus ha cambiato marcia e per il Napoli non c’è stato nulla da fare. Una resa che non può essere giustificata, come troppi tifosi stanno cercando di fare, dalle decisioni arbitrali. La Vecchia Signora è una squadra pronta a vincere in Italia e in Europa. Lo è da diversi anni e non manca di ricordarlo a ogni rivale che cerca di soffiarle il trono. 7 vittorie su 7 partite contro il Napoli, nel nuovo stadio di Torino, sono un dato emblematico.

Prima dell’arrivo di Sarri, i partenopei avevano raccolto 4 sconfitte, 11 gol al passivo e uno solo all’attivo nel 3-1 del 23 maggio 2015. Il tecnico toscano non è riuscito a regalare nemmeno un punto al presidente De Laurentiis, ma quantomeno ha cominciato a limitare i danni. 6 reti subite e 2 realizzate, sempre da Callejon, nei successivi 3 ko allo Stadium. Un piccolo miglioramento che testimonia però quanto lavoro ci sia ancora da fare per raggiungere il livello della Juventus. E mentre cercherà di eguagliarlo, la Vecchia Signora continuerà ad alzare trofei, lasciando a tutte le altre i proclami e le futili polemiche di chi non riesce ad ammettere la superiorità di un avversario.