Giovinco: "La Juve la squadra più forte. Vi racconto del Barcellona"

Giovinco: “La Juve la squadra più forte. Vi racconto del Barcellona”


Si sta parlando molto di Sebastian Giovinco. Non solo perché oggi compie 30 anni ma anche in ottica mercato. L’ex attaccante della Juventus, infatti, pare abbia molte offerte dalla Cina. Ai microfoni di Sky Sport, Giovinco ha chiarito la sua situazione, parlando anche di Juve.

LA NUOVA VITA DI GIOVINCO

“Festeggio il mio trentesimo compleanno, ma di anni non me ne sento più di 27 sia mentalmente che fisicamente. La Cina? Quello è un mercato bollente, mi hanno riferito che c’è un interessamento, si vedrà. Per ora sto bene qui e vedremo cosa vorrà fare il club. Non so quale squadra sia però”.

Una parentesi la apre anche per l’Italia e la sua ex squadra: L’Italia non mi manca. Sto bene qui e per adesso non ho nessuna intenzione di tornare. Da quando ho lasciato la Juventus, che è rimasta la squadra più forte, non ho mai pensato a un altro club italiano. Tra l’altro mi brucia ancora aver perso la finale della Mls nell’ultima stagione”.

E sull’ipotesi Barcellona: Sì, è vero. In passato mi avevano detto che c’era un interessamento del Barça, ma sarei andato lì a fare il raccattapalle. Non avrei mai giocato. Non ero interessato perché volevo giocare e con quei tre fenomeni che fanno la differenza anche con una sola gamba, non avrei trovato spazio”.

eva

Chiude con una battuta sulla Nazionale e sul campionato canadese: “Ventura non l’ho mai sentito, ma non è un problema. Le delusioni sono altre, mi dispiace non far parte della Nazionale, ma ognuno fa le sue scelte e va bene così. A me interessa solo che ci sia rispetto. Si vede che quello che ho fatto non basta. Un regalo per i miei 30 anni? Vincere la Major League Soccer, il campionato che ho perso l’anno scorso”.

Michele Ranieri

ULTIME NOTIZIE