Evra, il punto della situazione: ecco gli scenari possibili

Evra, il punto della situazione: ecco gli scenari possibili


Il calciomercato è così: una settimana fa l’addio di Patrice Evra alla Juventus sembrava qualcosa di estremamente remoto, se non impossibile. Oggi, invece, sembra un’opzione decisamente concreta. In pochi giorni il futuro del terzino francese è radicalmente cambiato, tanto da permetterci di sbilanciarci e di dire che questa è quasi certamente l’ultima stagione in bianconero di Evra.

Quando?

Il centro della questione, ora, riguarda la data di partenza del numero 33 bianconero: subito o in estate? Nelle ultime ore le possibilità di un addio immediato sono cresciute esponenzialmente, tanto che, ad oggi, risulta essere l’opzione più probabile. La Juve, dal canto suo, vorrebbe evitare di privarsi di Evra a stagione in corso, in quanto rappresenta un tassello importantissimo per l’economia della squadra, soprattutto per la sua leadership fuori dal campo. La società, quindi, vorrebbe provare a trattenere il francese fino a giugno, ma non si tratta di una missione semplice.

Dove? 

La destinazione più probabile è senza ombra di dubbio il Manchester United, squadra a cui Evra è profondamente legato dopo numerose stagioni in Red. L’idea è quella di tornare subito in Inghilterra, finire lì la sua carriera e, con ogni probabilità, prendersi un ruolo dirigenziale. Nelle ultime ore, però, si è fatto concretamente avanti il Valencia, già in trattativa con la Juve per Zaza: Evra starebbe valutando anche questa destinazione, che non gli dispiace affatto.

eva

Chi al suo posto?

In caso di cessione immediata di Evra, la Juve si ritroverebbe a dover inaspettatamente colmare un buco in difesa, tornando sul mercato per portare a Torino un nuovo terzino. I nomi di Darmian e De Sciglio sono sempre caldi in orbita Juve, ma entrambe sarebbero operazioni molto difficili da portare a termine in questo mese. Senza dimenticare che il titolare in quel ruolo è un certo Alex Sandro: ecco perché sembrano più vicini alla Juve nomi meno altisonanti come quello di Grimaldo del Benfica (classe ’95) e Masina del Bologna (’94). La Juve, però, starebbe anche valutando soluzioni interne: in rosa, oltre ad Alex Sandro, in quel ruolo ci sono anche Mattiello e Asamoah (quest’ultimo più adatto al 3-5-2 che alla difesa a quattro). Tanto dipenderà dalla condizione fisica e dall’affidabilità dei due giocatori.

Alessandro Bazzanella

ULTIME NOTIZIE