L'importanza di Cuadrado: quando il gioco è lento, ci si affida ai suoi strappi in velocità

L’importanza di Cuadrado: quando il gioco è lento, ci si affida ai suoi strappi in velocità


Ci sono quei giocatori che creano sempre superiorità e sono fondamentali per dare verve al gioco della squadra. Un ottimo interprete di questo modo di giocare è sicuramente Juan Cuadrado, anche stasera di una grande prestazione, fatta di tanta qualità e di strappi decisivi per rendere il gioco bianconero più piacevole.

dybala-cuadrado

KEEP CALM AND RUN CUADRADO – Stasera la Juventus non ha espresso un gran gioco. Sicuramente l’ampio turnover schierato da Allegri ha tolto ritmo ai bianconeri, in quanto molti giocatori non sono dei titolari e hanno giocato poche volte in stagione (vedi Asamoah). Con una velocità di manovra che ha latitato, dunque, sono diventate fondamentali le azioni funamboliche dell’esterno colombiano, che stasera non si è mai risparmiato e ha giocato a tutta fascia. C’è anche da sottolineare che Cuadrado ha iniziato come esterno alto, per poi passare a terzino con il cambio di modulo ordinato di Allegri. Sinceramente, il cambio di modulo, almeno con Cuadrado, non si è notato molto, in quanto il colombiano ha sempre attaccato, mettendo in continuazione in difficoltà la Dinamo Zagabria.

IN FORMA – In questa condizione fisica e mentale, Cuadrado è davvero fondamentale per la Juventus. Il colombiano può creare, come detto, superiorità numerica, ed è mancata solo un pizzico di lucidità per trasformare le proprie azioni in assist per i compagni. E’ ovvio che ora Cuadrado sarà difficile da tener fuori, ma Allegri dovrà saperlo gestire per non fargli finire la benzina troppo presto. Intanto, il colombiano, con la prestazione di stasera, si è candidato fortemente come titolare per la gara di domenica contro il Torino, anche se si sa quanto possa essere determinante anche a gara in corso, per offrire ancora più velocità alla manovra quando gli avversari sono stanchi.

Simone Calabrese

Loading...